I Simpson sono blasfermi e la Turchia impone una multa a chi li trasmette

By on dicembre 4, 2012
I Simpson giudicati blasfemi in Turchia

text-align: justify”>I Simpson giudicati blasfemi in Turchia

I SIMPSON SONO BLASFERMI! A sentenziarlo è stata la Commissione Suprema che vigila su radio e televisione in Turchia, la RTÜK, che dopo aver visto una puntata della celebre famiglia di Springfield ha multato la CNBC-E, colpevole di aver trasmesso le dissacranti vicende degli omini gialli americani. In questa puntata infatti, secondo la Commissione Suprema “veniva offesa pesantemente l’immagine di Dio” raffigurato con sembrianze umane mentre offre un caffé al Diavolo, quasi a voler intendere che l’Onniscente sia una figura capace di scendere a compromessi col demonio. La religiosissima nazione islamica, davanti a questa “pesante offesa” ha dunque deciso di multare con  52.951 lire turche pari a 24mila euro il canale incriminato di aver contribuito a “ridicolizzare Dio, incoraggiando le giovani generazioni a esercitare violenza e mostrando assassini e criminali come se fossero agli ordini di Dio”.

I SIMPSON dunque, la famiglia più irriverente e ironica della tv americana, è entrata nell’occhio del ciclone tanto da aver fatto gridare allo scandalo la nazione governata dal Premier islamico Recep Tayyip Erdogan, piuttosto sensibile alla censura, soprattutto quando si va a ledere la figura religiosa di Dio, dipinto dalla serie di Matt Groening come un comune mortale, preda di passioni umane e amicizie “scomode”, addirittura con il principe del male. Oltretutto, nella puntata si fa riferimento anche all’episodio di Ned Flanders “indiavolato”, e anche questo non è andato giù alla Commissione turca che fa riferimento anche all’oltraggioso fatto in cui si abusa della “debolezza del credente per spingerlo a commettere degli omicidi”.

bast-dio-simpson

Non c’è che dire, la Turchia sembra davvero non amare questa forma di ironica rappresentazione dei due mondi ultraterreni, ed è certa che, quando si tratta di Dio, sia piuttosto dissacratorio e blasfemo abusare della sua figura per produrre ilarità nello spettatore. E pensare che i Simpson basano il loro enorme successo proprio da questa forma piuttosto derisoria di rappresentare il tutto, dai personaggi dello spettacolo a quelli ben più trascendentali del cielo e degli inferi anche se proprio per questo sono spesso oggetto di polemiche. E per quanto riguarda la figura di Dio, non si scherza,  secondo la nazione islamica, che all’ironia preferisce la seriosa contemplazione della sua figura trascendentale.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *