Italia Uno ritenta la strada dei telefilm e prepara Arrow in prima serata. Ecco il primo spettacolare trailer di Freccia Verde

By on dicembre 28, 2012

text-align: justify”>Nel borsino della televisione 2012 ci sono due titoli che sicuramente non possono godere di un bel segno + davanti. Uno è Italia Uno, la rete giovane di Mediaset che conclude la sua annata con una media di share e telespettatori decisamente poco brillante, l’altro è inevitabilmente legato ai telefilm, mai come quest’anno maltrattati, ricollocati e cancellati da tutti i palinsesti (i fan piangono ancora la dipartita del brillante C’era una volta da Raidue). Ora, per una logica che al momento mi sfugge ma che possiamno ricollocare alle regole algebriche per cui meno + meno è uguale a più, Italia Uno si appresta a portare addirittura in prima serata, in primavera, un nuovo telefilm di importazione: Arrow.

Era dai tempi del primo Smallville (parliamo di oltre un decennio fa) che Italia Uno non riportava un supereroe in prime time. A convincere è stato Freccia Verde, sicuramente non il più popolare della scuderia DC Comics, che – grazie a un prodotto di ottima fattura – si è conquistato la promozione in terra Italica.

arrow_green-arrow

Arrow è stato definito da molti critici statunitensi la migliore produzione televisiva del 2012. The CW, canale che negli Usa si contraddistingue per la sua sperimentazione in materia di serie tv, ha ordinato l’intera prima stagione dopo aver visionato il pilot e ottenendo un buon risultato di critiche.

Arrow racconta la storia di Freccia Verde, un playboy incallito (e qui ricorda Iron Man) che, dopo cinque anni passati in un’isola da naufrago solitario, viene ritrovato e riportato in patria. Qualcosa dentro il nostro eroe però è cambiata: smessi i panni di sciupafemmine e indossati quelli del supereroe, Arrow ripulirà la città dalla corruzione (indissolubilmente -e come da copione – legata al padre e alla famiglia) grazie al sapiente uso di arco e frecce.

Ok, lo so. Vi sembra il classico copione, nulla di nuovo sotto questo cielo. Probabilmente avete ragione ma proviamo, per questa volta, a fidarci della critica a stelle e strisce o, se propio siete come San Tommaso, affidatevi ai vostri occhi e date un’occhiata al primo spettacolare trailer della serie.

Quantomeno, Italia Uno ha tutti i meriti di importare un nuovo telefilm senza il passaggio obbligato per le Pay Tv. Chissà che non avvenga l’inverso e che il dazio, complici i cattivi ascolti, non bisognerà pagarlo dopo, quando il telefilm verrà ricollocato a tarda notte o nel mercoledi sera di un qualsiasi canale Mediaset Premium. Vuoi vedere che ho sviluppato la prevegenza? Starò mica diventando un supereroe anch’io?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *