Luciana Littizzetto risponde alle polemiche su Berlusconi: “In Italia meglio parlare di chupa dance…”

By on dicembre 11, 2012

text-align: justify”>

Luciana Littizzetto incassa il colpo alla sua maniera, con ironia. Ospite alla Mondadori di Piazza Duomo a Milano, l’attrice ha commentato col sorriso (un po’ amaro, a dire il vero) la polemica montata dopo la sua ultima performance a Che tempo che fa. Il monologo di domenica, in cui commentando il ritorno di Silvio Berlusconi in politica parlava di “una pregmatica sensazione di aver rotto il c****” (qui il video), ha fatto imbestialire il consigliere d’amministrazione in quota Pdl Antonio Verro. Perfino il direttore generale Gubitosi è corso ai ripari, invocando maggiore rispetto verso i politici di ogni schieramento. E qualche commentatore non ha esitato a sostenere che la partecipazione della Littizzetto al prossimo Festival di Sanremo targato Fazio possa essere a rischio. Poche ore dopo, ecco la reazione dell’attrice, che è intervenuta sull’argomento durante un incontro per la presentazione del suo ultimo libro record di vendite (edito proprio dalla Mondadori della famiglia Berlusconi), Madama Sbatterflay.

Luciana Litizzetto per questa volta ha scelto di smorzare i toni: “In questo Paese è meglio parlare di chupa dance… ne abbiamo avuto la riprova domenica sera“. Già, domenica sera, quando la sua esibizione sulla scrivania di Fabio Fazio ha fatto segnare il record stagionale di ascolti del programma: circa 4,5 milioni di italiani hanno ascoltato la frase incriminata, che è subito diventata un cult sulla rete. Il day after non è stato facile, ha confidato la Littizzetto ai cronisti presenti alla Mondadori (le telecamere non erano ammesse), tanto che l’incontro risulta meno spumeggiante del solito. La satira sul Cavaliere non manca mai, anche se dopo il fuoco di fila delle proteste è meglio andarci cauti…

La Littizzetto ne ha per tutti, come sempre, da Monti alla Fornero, da Passera a Borghezio (“Speriamo che gli alieni ce lo tolgano dalle palle“). Poi, leggendo la lettera dei desideri a Babbo Natale, torna su Silvio, ma preferisce evitare di alimentare nuove polemiche: “Questa sul Berlu… meglio lasciar perdere per oggi“. Come riporta il Corriere della Sera, in tanti hanno manifestato la loro solidarietà alla Littizzetto: “Luciana, vada avanti… Lei dice sempre cose splendide. Anche domenica scorsa“, le ha detto una signora accorsa alla presentazione del libro. “Non tutti la pensano come lei“, è stata la risposta dell’attrice. E se il clima in Rai è diventato decisamente pesante, tanto da parlare di un Sanremo in forse, la Littizzetto può consolarsi fuori dalle mura di Viale Mazzini (e dentro quelle della Mondadori) con il record di vendite del suo libro. “Ho superato perfino il libro del Papa, ma ci pensi?” ha commentato domenica a Che tempo che fa insieme a Fabio Fazio, poco prima che si scatenasse il putiferio…

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. Rossella

    dicembre 11, 2012 at 15:25

    Ogni polemica è relativa. Ormai la gente non ha bisogno che nessuno la metta in guardia sull’arrivo di un ipotetico cattivo. Non ci sono cattivi in valore assoluto! Viviamo in democrazia e non temiamo il potere di nessuno. Siamo noi a consegnare il mandato. Forse dobbiamo solo diventare più consapevoli dei nostri diritti. Oggi riflettevo sul numero di volte che ho usato il termine MIRACOLO. Un numero esponenziale: da un ufficio alla cassa del supermercato! Dopo aver fatto la fila per pagare esclami: mamma mia, un vero miracolo! Un’ operazione banale, un commesso gentile, un fila che scorre: questi sono miracoli? Ormai se accade un vero miracolo nessuno ci crede… invece se riuscirai a sopravvivere all’ufficio postale per saldare la rata dell’IMU allora griderai al miracolo! Pazzesco… tra qualche giorno saremo tutti miracolati per le feste! Un meraviglioso regalo al cittadino

  2. Franco Torri

    dicembre 20, 2012 at 17:14

    La Littizzetto vuole a tutti i costi diventare la nuova Grillo, come d’altronde Crozza. Monologhi dediti alla critica politica, alla critica verso imprenditori, Chiesa ecc… Ma che cazzo c’entra questa con la comicità? Berlusconi ha rotto il cazzo, ehehehe, grande battuta. Il Papa non capisce una minchia, ehehehe, sono una grande attrice. Borghezio è un coglione, ehehehehe, battutone. Littizzetto, scrivi qualche monologo serio invece di usare la parolaccia che comunque fa audience a prescindere. Se domani andassi in TV a dire che Monti è un rotto in culo, vincerei il Telegatto, Che delusione la Littizzetto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *