Masterchef 2 dal 13 dicembre: ecco le nuove prove

By on dicembre 12, 2012
masterchef 2

text-align: justify”>masterchef 2

MASTERCHEF 2, Regolamento e prove – Dopo il grande successo della prima stagione, torna da domani giovedì 13 dicembre in esclusiva su Sky Uno HD la seconda stagione di MasterChef Italia, la gara ai fornelli tra aspiranti chef, diventata fin dal suo esordio un vero e proprio fenomeno televisivo. Anche quest’anno, come giudici ritroveremo la stessa squadra che ha fatto diventare un cult questo programma:  Carlo Cracco, Bruno Barbieri e il temibile Joe Bastianich.

Nelle prime puntate, la giuria avrà il difficile compito di individuare e selezionare tra questi 100 i 18 potenziali chef che diventeranno ufficialmente i concorrenti della seconda edizione. La prima prova per loro sarà il “live cooking”: per ottenere l’ambitissimo grembiule di MasterChef dovranno preparare in pochissimo tempo il proprio piatto forte con gli ingredienti portati da casa. Chi passerà questa prima selezione, avrà accesso all’”hangar”, per l’ultima prova, dove precisione, competenza e capacità di resistere allo stress e alla tensione, come nella cucina di un vero ristorante, saranno decisive. I 18 fortunati prescelti inizieranno la gara vera e propria e saranno sottoposti a sfide sempre più ardue, per le quali saranno indispensabili preparazione, passione, creatività: caratteristiche fondamentali per chi vuole restare nella cucina di MasterChef. Ma quali sono queste prove? Scopriamole insieme…

1. La sfida della Mystery Box: i concorrenti hanno a disposizione 60 minuti per preparare una ricetta utilizzando gli ingredienti a sorpresa contenuti nella “scatola misteriosa”. Al termine del tempo a disposizione i giudici assaggiano solo i tre piatti che considerano i migliori e determinano il vincitore, il quale avrà un vantaggio nella sfida successiva.

 2. L’Invention Test: i concorrenti devono cucinare un piatto sulla base di un tema prestabilito dai giudici (es. “sapori del sud Italia”). Il vincitore della Mystery Box ha il compito di scegliere un ingrediente obbligatorio tra 3 proposti, che sarà per tutti la base della ricetta. Allo scadere del tempo i giudici assaggiano tutti i piatti, il peggiore potrà essere eliminato, mentre il migliore potrà scegliere la sua squadra per la prova in esterna o avere un altro tipo di vantaggio nella sfida successiva.

 3. La prova in Esterna: prova di gruppo che si svolge in una particolare location esterna (es. una piazza, un’ambasciata o un ristorante stellato) in cui gli aspiranti chef vengono divisi in due squadre. I concorrenti della squadra vincente accedono direttamente al prossimo step della gara, mentre quelli della squadra perdente si sfideranno in un Pressure Test a rischio d’eliminazione.

 4. Pressure Test: si tratta del test a cui si sottopone la squadra che avrà perso la prova esterna e consiste nell’affrontare una prova di abilità (es. indovinare il peso di 5 prodotti esposti) o cucinare un piatto in un tempo breve (es. panna cotta). La prova determinerà chi potrebbe essere eliminato.

Nel corso delle 22  puntate impareremo anche a conoscere più da vicino i pregi e difetti di tutti i concorrenti che, in una sfida all’ultimo piatto, cercheranno di raggiungere la finale. In palio per il vincitore, oltre al prestigioso titolo di MasterChef d’Italia, anche un  100.000 euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da RCS Rizzoli. Tante sfide insomma ma anche un occhio alla beneficenza: la seconda stagione italiana di MasterChef infatti accoglierà la Fondazione Banco Alimentare che si occuperà di recuperare le eccedenze alimentari, avanzate dalle prove degli aspiranti chef, e di ridistribuirle gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *