Nicole Minetti indagata per peculato: il 19 dicembre sarà interrogata dai giudici

By on dicembre 15, 2012
nicole-minetti-indagata

text-align: center”>Nicole Minetti

Avrebbe speso soldi pubblici per cene in locali di lusso e Ipad del valore di oltre 700 euro. E’ questa l’accusa mossa dalla procura di Milano nei confronti dell’ex consigliere regionale della Lombardia Nicole Minetti, indagata per peculato, la quale avrebbe utilizzato in modo illecito i rimborsi dei gruppi consiliari. L’inchiesta ha coinvolto diversi consiglieri della Lega Nord e del Pdl, in primis i capigruppo della Regione ossia Stefano Galli e Paolo Valentini, ed è condotta dalla guardia di finanza milanese sotto la coordinazione del procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo. Dunque la Minetti è ora accusata di aver sperperato soldi pubblici per pagare spostamenti in taxi, cene di lusso oltre che per fare svariati acquisti personali. Non è la sola a dover rispondere di tale accusa: oltre 40 consiglieri infatti sono indagati dalla procura milanese per rimborsi illeciti. L’ennesimo esempio di quanto sia pietoso il ritratto della politica italiana.

consigliere-nicole-minetti-fotogramma

Tra le sue spese spiccano 400 euro per sei coperti al ristorante “Giannino”, 800 euro spesi all’hotel Principe di Savoia, 750 euro per un Ipad e 16 euro per un libro scritto dall’ex deputato del Pdl Paolo Guzzanti intitolato “Mignottocrazia”. A spendere i soldi del Pirellone pare sia stato, tra i tanti, anche Renzo Bossi, figlio dell’ex segretario della Lega Nord Umberto Bossi. I suoi acquisti illeciti sembrerebbero essere una serie di videogiochi, bibite (soprattutto Red Bull) e sigaretta a volontà. In molti si sono chiesti per quale motivo l’ex igienista dentale non si fosse trasferita in America, in quel di Miami, nella lussuosa dimora del suo nuovo fidanzato, il ristoratore Giuseppe Cipriani, come lei stessa aveva annunciato di recente. L’accusa di peculato potrebbe dunque essere un valido motivo al mancato trasferimento in Florida. Nicole Minetti comparirà davanti ai giudici il 19 dicembre prossimo e dovrà difendersi dalle gravi accuse rendendo conto dei soldi spesi. Restiamo perciò in attesa di sapere il verdetto…

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

2 Comments

  1. lory

    dicembre 15, 2012 at 02:42

    tutti a casa e che non se ne parli più di queste persone, che restino in casa propria a campare con 1000 euro al mese, hanno mangiato tutto!!!!!!!!!!!che schifo

  2. Oscar

    dicembre 15, 2012 at 03:20

    Pe-culato! uauauauauauahahahahah! 😀

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *