Ottimo esordio per L’Isola di Rai Uno + Anticipazioni seconda puntata del 3 dicembre

By on dicembre 3, 2012
Cast ufficiale de L'Isola alla presentazione della fiction

text-align: center”>Cast ufficiale de L'Isola alla presentazione della fiction

Le previsioni sul riscontro che L’Isola avrebbe potuto avere da parte del pubblico erano esatte. La nuova serie di Rai Uno partita ieri domenica 2 dicembre, ha totalizzato 5.377.000 telespettatori con il 20.32% di share, battendo così il film in controprogrammazione con ben 7 punti percentuali di share di stacco. Inizialmente era stata conferita una scarsa fiducia al prodotto da parte della RAI perchè, dopo essere stato girato ben due anni fa nel 2010, ha deciso di mandarlo in onda non in un periodo di garanzia come quello prenatalizio.

Non è possibile non sottolineare la presenza dietro la macchina da presa del regista Alberto Negrin, artefice di numerosi successi sempre targati RAI, le musiche composte ed orchestrate interamente dal maestro Ennio Morricone, ed ancora la coproduzione della Palomar di Carlo Degli Esposti, quest’ultimo già produttore de Il Commissario Montalbano, ma anche della serie Gente di Mare, andata in onda sempre su Rai Uno per due stagioni dal 2005 al 2007. Proprio a quest’ultima serie doveva inizialmente ispirarsi L’Isola, salvo poi aver cambiato idea in fase di lavorazione, sviluppando un progetto del tutto nuovo che nulla aveva a che vedere con la precedente fiction. Un progetto che a detta dello stesso Negrin e del direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta, divertirà, stupirà e nello stesso tempo emozionerà.

alexandra-dinu

Protagonista assoluto sarà il mare e la natura incontaminata dell’arcipelago toscano e il cast composto da Blanca Romero, Marco Foschi, Simone Montedoro, Alexandra Dinu (che vedremo dalla quarta puntata nel ruolo di Elena Sollima) e Andrea Giordana, come ribadisce Negrin durante la presentazione della fiction, è stato selezionato in base alla professionalità, non alla popolarità e questo criterio rappresenta una novità assoluta.

ANTICIPAZIONI – Nella seconda puntata in onda stasera 3 dicembre sempre su Rai Uno, troveremo la protagonista Tara Riva (Blanca Romero) sconvolta dal dolore per la presunta morte del marito, ma determinata a scoprire la verità sul suo decesso. Sospetta che l’esplosione e l’incidente aereo siano collegati, e l’unica chiave per risalire al loro significato sia Arianna Ferri, la giovane biologa uccisa nell’intento di avvertire Luca Bottai (Marco Foschi) sugli effetti collaterali della sua ricerca. Tara si reca nel laboratorio e trova Adriano Liberato (Simone Montedoro), giunto fin lì per di indagare sulle cause di quello che sembra un incidente, nel quale ha perso la vita sua madre. Adriano riesce a ottenere i dati contenuti nell’hard-disk. La multinazionale EnergySeaLine di Leopold Amery (Andrea Giordana) intraprende segretamente le estrazioni di idrati di metano, fonte energetica che racchiude enormi quantità di acqua purissima. Nel corso di queste perforazioni, dopo aver provocato alterazioni nel comportamento delle balene, il sommergibile trancia involontariamente un cavo sommerso, provocando un blackout in tutta l’isola. Tara salva la figlia di Amery, Vedrana (Irena Goloubeva) e due amici della ragazza, Marcello (Gabriele Rossi) e Sebastiano (Alessandro Borghi), attaccati da una balena che ha perso la rotta, e Amery le giura eterna gratitudine. Adriano offre a Tara le informazioni in cambio di una collaborazione all’insaputa delle Autorità, ma Tara rifiuta. Intanto l’avvocato Soliman (Hassani Shapi), zio di una delle vittime dell’esplosione della piattaforma incontra l’unico superstite. È Luca, lo accoglie pensando di poter risolvere grazie a lui il mistero dell’esplosione, ma scopre che l’uomo ha perso la memoria.

Continuiamo a seguire questa serie e riusciremo tutti ad appassionarci.

About Paolo Mastromarino

Paolo Mastromarino (Classe 89) nato a Castellana Grotte (Bari), laureato in Scienze della comunicazione culturale e forme dello spettacolo presso l'università Lumsa di Roma, ad ora iscritto al corso di laurea magistrale in Produzione di testi e format per l'audiovisivo. Mi piace scrivere e da sempre sono appassionato di televisione, programmi televisivi e fiction, insomma mondo dello spettacolo in generale. Trovo molto interessante studiare il mondo televisivo straniero, soprattutto britannico e americano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *