Sanremo 2013: dove sono finite le quote rosa del Festival?

By on dicembre 31, 2012
foto del logo di sanremo 2013

text-align: justify”>foto del logo di sanremo 2013LE PRESENZE FEMMINILI NELLE ULTIME TRE EDIZIONI DI SANREMO. Era il 18 Febbraio 2012 e sulla costiera ligure, più precisamente in quel di Sanremo, venivano annunciate le tre vincitrici del Festival della canzone italiana: terzo posto per Noemi, seconda Arisa e prima, manco a dirlo, Emma. Un’edizione completamente al femminile che oltre al podio rosa vedeva tra le partecipanti molte donne importanti: Dolcenera, Chiara Civello, Irene Fornaciari, Loredana Bertè, Silvia Mezzanotte (voce dei Mattia Bazar) Nina Zilli e tante altre. Oltre alle cantanti in gara il gentil sesso era ben rappresentato da una Ivanka Mrazova, che nella sua vuota partecipazione da conduttrice lasciava però gli uomini senza fiato per quanto fosse bella, e dalle redivive co-conduttrici dell’edizione precedente, Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, che tornarono a riapparire al Festival per un paio di comparsate. L’edizione 2011 conta anche essa una folta schiera di donne-cantanti, tra le quali si annoverano le signore della canzone italiana Patty Pravo e Anna Oxa. Ma anche Anna Tatangelo, Giusy Ferreri, Nathalie ed Emma, oltre alle già citate vallette-conduttrici che in quella edizione ebbero grande spazio sul palco dell’Ariston. Facendo un’ulteriore passo indietro nell’edizione del 2010, addirittura a condurre c’era una donna che risponde al nome di Antonella Clerici, la quale riuscì a confezionare un Festival molto giovane e fresco e di grande successo di ascolti. La Clerici è stata la quarta donna a cavalcare il palco dell’Ariston dopo la Goggi, la Carrà e la Ventura. Anche in quell’anno Noemi, Malika Ayane, Arisa.

Che cosa ci attende nel 2013? Le quote rosa saranno ben rappresentate anche nella prossima edizione del Festival? Finora sono circolate delle voci su possibili presenze femminili che Fazio vorrebbe al suo fianco, ma non è ancora arrivata nessuna ufficialità. L’unica donna confermata a Sanremo nelle vesti di conduttrice è una sempre simpatica e divertente Luciana Littizzetto che sicuramente ci farà molto sorridere. Anche nel cast del Festival di quest’anno non ci sono numerose presenze femminili e soprattutto la schiera delle Signore della canzone italiana (Vanoni, Oxa, Bertè…) non vengono per nulla rappresentate sul palco. In un contesto generale che vede sempre più donne trionfare sia a Sanremo che nelle classifiche di vendite,quanto le scelte di Fazio gioveranno agli ascolti di questa edizione?

Un consiglio ci sentiamo di darglielo. La mancanza di belle donne potrebbe essere colmata da Fazio chiamando a rapporto, in tre differenti serate, le tre donne che nell’edizione precedente hanno trionfato e che potrebbero ritornare quest’anno a rivestire il ruolo per loro insolito di co-conduttrici. Emma rappresenterebbe la donna con delle idee forti e chiare e potrebbe prendersi la sua rivincita nei confronti della rivale in amore Belen Rodriguez. Le due rappresentano differenti personalità femminili e quella di Emma è più vicina al mood Fazio. Per Arisa un nuovo tassello da inserire nella sua proficua carriera che vanta oltre ai successi da cantante anche quelli come giudice di X-Factor e attrice nel cinepanettone 2012 Colpi di Fulmine. Anche Noemi ne trarrebbe sicuramente giovamento, in quanto potrebbe sfruttare l’occasione per lanciare, da quel prestigioso palcoscenico, la prima edizione di The Voice che la vede tra i quattro giudici. Che Fazio ascolti il nostro consiglio e riporti a Sanremo le vincitrici in carica?

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *