Silvio Berlusconi al Tg5 “ruba la scena” alla morte di Rita Levi Montalcini

By on dicembre 30, 2012

text-align: justify”>Silvio Berlusconi ruba la scena a Rita Levi Montalcini. Il cavaliere ormai, da quando agli inizi di Dicembre ha deciso di scendere nuovamente in campo in politica, non fa che spaziare nei più diversi programmi televisivi facendo sempre molto scalpore. Anche oggi, l’ex premier non si è voluto risparmiare, ed è apparso a sorpresa nell’edizione delle 20.00 del Tg5. Come fa notare la Repubblica, la partecipazione al telegiornale ha fatto sì che Silvio Berlusconi rubasse la scena ad un fatto molto importante accaduto quest’oggi e cioè la morte del premio nobel Rita Levi Montalcini, deceduta all’età di 103 anni . Oggi i Tg e i programmi di approfondimento hanno dedicato molto spazio a questa donna che ha fatto grande il nome dell’Italia nel mondo, compiendo grandi ricerche per la ricerca sopratutto di malattie come l’Alzheimer. Tuttavia il telegiornale dell’ammiraglia Mediaset ha scelto di trasmettere un nuovo manifesto elettorale del Cavaliere. Berlusconi ha parlato nuovamente della discesa in campo di Monti, secondo lui diventato ormai parte di una sorta di “armata Brancaleone”  ruota di scorta della sinistra.

rita-levi-montalcini-morta

Ha aggiunto che solo grazie al Pdl è possibile una ripresa economica e che è certo che l’accordo con la Lega si farà.Dunque, non ha aggiunto niente di diverso rispetto a quanto sta ripetendo da giorni. Domenica Live, Domenica In L’arena, Pomeriggio 5, Quinta Colonna e tutti i giornali delle sue reti gli hanno lasciato ampio margine per il risalto mediatico della sua campagna elettorale, stravolgendo completamente i palinsesti. Oggi, sembra però che il Tg5 abbia davvero peccato di poca delicatezza decidendo di liquidare con un servizio di pochi minuti la morte di una grande personalità come la Montalcini. Per l’esattezza, la pagina dedicata a una delle più importanti figure del nostro tempo ha avuto una durata di 1 minuto e 42 secondi mentre il servizio dedicato all’ex premier ben 6 minuti e 3 secondi. Un confronto davvero infelice e impietoso che potrebbe gettare ulteriore carne al fuoco al dibattito circa il presenzialismo di Berlusconi in televisione delle ultime settimane.

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *