Silvio Berlusconi oggi 19 dicembre a Pomeriggio Cinque: continua il Berlusconi show

By on dicembre 19, 2012
Silvio Berlusconi torna a Pomeriggio cinque

text-align: justify”>Silvio Berlusconi torna a  Pomeriggio cinque

SILVIO BERLUSCONI continua imperterrito nelle sue apparizioni tv. D’altronde, proprietario delle reti Mediaset, l’ex Premier non può non utilizzare, da esperto comunicatore quale è, le sue reti ad uso e consumo proprio,  e anche oggi 19 dicembre alle ore 17 circa il Cavaliere sarà presente a Pomeriggio Cinque in cui verrà intervistato dal direttore di Videonews Claudio Brachino. Una via crucis che stenta a non terminare neanche con le festività natalizie ormai a un passo, quella dell’istancabile Silvio Berlusconi, che deciso a rientrare nella scena politica “dalla finestra”, per ora cerca di imporsi almeno nel contesto televisivo.

E dopo la conferma che l’ex Presidente del Consiglio parteciperà addirittura a Servizio Pubblico di Michele Santoro, in una puntata in costruzione che verrà trasmessa probabilmente il prossimo 10 gennaio, per ora Berlusconi gioca in casa e sfrutta ogni occasione per ribadire al popolo italiano quanto esso abbia ancora bisogno di lui, che ha deciso di tornare in campo per “dovere” con i soliti slogan elettorali come quello di togliere l’Imu, che somiglia molto a quello che avrebbe tolto l’Ici. Insomma, cambiano i tempi, scorrono gli anni, ma la strategia del Cavaliere rimane sempre la stessa: imporsi prima nel dibattito tv e poi scavalcare gli avversari nel seggio elettorale. Ma ce la farà anche stavolta?

Stando ai dati statistici diffusi dallo staff di Berlusconi, pare che il ritorno in tv da parte dell’ex Premier gli abbia fatto guadagnare diversi punti percentuali tanto che con estrema convinzione, il Silvio nazionale ha dichiarato da Bruno Vespa nella puntata di ieri sera di Porta a Porta che il suo obiettivo è quello di imporsi al 40%. Dunque Berlusconi non è cambiato affatto, in tale panorama, in cui anche oggi nell’intervista a Pomeriggio Cinque affronterà  le tematiche legate alla stringente attualità politica ed economica. Dunque Berlusconi non cambia, abbiamo detto. Ora l’aspetto davvero interessante è constatare se sono cambiati gli italiani.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

One Comment

  1. Oscar

    dicembre 19, 2012 at 15:45

    NON BISOGNA DARGLI TUTTA QUESTA IMPORTANZA!
    Bisogna trattarlo come un vecchietto pedofilo, di cui avere tanta pena per la sua malattia, che va curato per la sua amorale intolleranza alle regole, come tutti gli affetti da disturbo narcisistico di personalità.
    Costoro USANO gli altri per i loro scopi, senza occuparsi dei sentimenti di chi soffre. Conta solo il loro vantaggio, come bimbi che non superano certe fasi della loro vita. sentono di esistere solo se sono acclamati e visibili a costo di nascondersi per anni, pur di riemergere, come Saddam e Bin Laden.
    La psicologia politica ha trovato conferme nei casi dove gli stessi pazienti sono stati visitati de visu da psicoterapeuti.
    Occorre anche divulgare il più possibile le caratteristiche della malattia, e informare gli italiani, per far capire loro che la diagnosi è giusta anche per altri politici. E che vanno evitati come la peste.
    E’ solo un malato… di cui avere tanta pietà e che va curato, nonostante è una patologia a bassissimo tasso di remissione. Ovvero, non guariscono quasi mai.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *