The Vatican: in arrivo la serie tv sul Vaticano diretta da Ridley Scott

By on dicembre 26, 2012

text-align: center”>The Vatican: serie tv diretta da Ridley Scott

The Vatican è l’attesisima novità del 2013 che segna il ritorno di Ridley Scott dietro la macchina da presa per una serie tv: il pluripremiato regista di Thelma e Louise, Il Gladiatore ed altri indimenticabili film di successo, dirigerà il pilot di una nuova serie tutta incentrata sui misteri e gli affari dello Stato Vaticano. Showtime, il network statunitense di proprietà della CBS, ha commissionato l’episodio zero di questo “thriller provocatorio e contemporaneo sulla spiritualità, il potere e la politica” che indagherà le lotte di potere e gli intrighi che si svolgono oltretevere: un po’ sulla scia dei successi di Dan Brown con Il Codice Da Vinci (best seller prima e record d’incassi al cinema poi), forse affascinati dalle tante vicende che coinvolgono lo stato del Vaticano (non ultima quella del corvo traditore Paolo Gabriele), l’emittente americana ha deciso di puntare sui misteri della Chiesa per un nuovo, avvincente serial tv.

The Vatican vedrà dunque Ridley Scott nella veste di regista di serie tv (aveva abbandonato il piccolo schermo alla fine degli anni ’70, dopo aver diretto diversi telefilm per la BBC). Un passo quasi inevitabile, visto che negli ultimi anni il regista si era occupato moltissimo di televisione. Scott è stato produttore di serie tv come The Good Wife, Pillars of the Earth e World Without End (queste ultime tratte dagli omonimi romanzi di Ken Follett), mentre si appresta a presentare, nella prossima stagione, il serial Pompei, ambientato nella cittadina alle falde del Vesuvio coperta dalle ceneri nel 79 d.C. Per The Vatican, Scott potrà contare su una squadra d’eccezione.

The Vatican porta anche un nome prestigioso alla sceneggiatura: il pilot è frutto del genio di Paul Attanasio, che vanta già le nomination agli Oscar per Quiz Show  e Donnie Brasco. Non sono ancora noti i dettagli della trama, ma è certo che si punterà su un mix di elementi drammatici, d’azione e con un tocco di mistery. Le riprese della serie tv si terranno all’inizio del 2013, per la produzione di Sony Pictures Television. L’impronta di Ridley Scott sul pilot investirà pressocchè la totalità degli aspetti, visto che il regista figura anche tra i produttori esecutivi insieme allo stesso Attanasio e a David Zucker (già nella squadra di The Good Wife). L’esito dell’esperimento determinerà la decisione del network Showtime di ordinare o meno un’intera serie. Più che probabile, viste le premesse, che The Vatican non si fermerà all’episodio zero.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 26, 2012 at 20:34

    Uno spunto interessante! Non potrei immaginare una Chiesa che non si misura quotidianamente con il potere. Sarebbe un privilegio che la “Sposa di Cristo” non potrebbe permettersi. Altrimenti i Dieci Comandamenti non avrebbero senso e tutto si rivelerebbe un fatto sentimentale. La Chiesa è fatta di uomini e la loro testimonianza non può che passare attraverso questa relazione con la materia che si corrompe. Penso che sia un grandissimo esercizio spirituale che richiede una conversione quotidiana e aiuti i politici e la società tutta a non sottovalutare l’esercizio di un potere che in quanto tale ha un riflesso sulla vita del Prossimo e può incidere in positivo e in negativo sulla storia: fosse anche solo la storia familiare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *