The Voice of Italy: Rtl 102.5 è la radio ufficiale. Ecco il meccanismo del talent show

By on dicembre 30, 2012
Logo The Voice of Italy su Rai Due

text-align: justify”>Logo The Voice of Italy su Rai DueTHE VOICE OF ITALY: RTL 102.5 E’ LA RADIO UFFICIALE. Nella seconda parte della stagione televisiva in corso Rai Due punterà tutto sul nuovo talent show The Voice. Ormai pian piano stiamo scoprendo tutto di questo nuovo format per l’ Italia: la giuria sarà composta da Raffaella Carrà, Piero Pelù, Noemi e Riccardo Cocciante, mentre alla conduzione vedremo Fabio Troiano. Per il nuovo talent di casa Rai sono iniziate anche le audizioni on line dove è possibile inviare il proprio provino anche dopo aver fatto numerose prove. Per il successo di questo programma la Rai non deve assolutamente scordare l’ interazione con il pubblico: sarà importante, infatti, una buona presenza sui social network, ma non solo perché secondo il nostro parere serve anche un sistema di televoto alla pari di quello di X Factor. La Rai non dovrà trascurare nessun particolare se non vuole collezionare un altra batosta per quanto riguarda i talent.

The Voice of Italy: intanto arriva già un’ altra notizia che fan ben sperare. Il nuovo programma di Rai Due avrà anche una radio ufficiale: stiamo parlando di Rtl 102.5 che è anche la radio più ascoltata dagli italiani secondo le ultime rilevazioni. Un altro quindi bel colpo per il talent di Rai Due che sta attirando verso di sè l’ interesse necessario per creare un po’ di attesa per il debutto che vi ricordiamo è previsto per il 19 febbraio 2013, salvo spostamenti anche a causa delle elezioni che saranno la domenica dopo. Ma ora passiamo a spiegarvi il meccanismo di gioco che si divide in tre fasi.

The Voice of Italy: il meccanismo di gioco. La prima fase è quella delle ‘Blind Audition‘: sono 4 puntate che vengono registrate e montate. In questa fase i giudici ascoltano le audizioni degli aspiranti concorrenti al ‘buio’ cioè senza poter vedere chi sta cantando. Ogni giudice una volta che ha deciso di avere quella voce nella propria squadra deve premere il bottone attraverso il quale la propria sedia si girerà verso il palco. Se più di uno tra i giudici sceglie lo stesso concorrente sarà quest’ ultimo a decidere di quale squadra fare parte. Perché audizioni al buio? Proprio affinché i giudici si concentrino sulla voce e non siano influenzati dall’ aspetto esteriore del candidato concorrente. La seconda fase è quella ‘Battle‘ o ‘Gara a due‘: sono 3 puntate anche in questo caso registrate. In questa fase ogni giudice sceglie due concorrenti della propria squadra che dovranno sfidarsi l’ uno contro l’ altro cantando la stessa canzone: sarà il giudice a decidere chi portare al live show e chi mandare a casa. Alla fine di questa fase ogni squadra sarà dimezzata. La terza e ultima fase è quella del ‘Live show‘: 6 puntate in diretta. In questo caso i concorrenti rimasti in gara potranno dar vita a dei veri e propri concerti. Con dei turni ad eliminazione diretta si arriverà ad avere un vincitore per ogni squadra: i 4 vincitori si scontreranno nella finale per avere il titolo di ‘The Voice’. In questa fase entra in azione il pubblico che con il proprio voto unito al 50% con quello dei giudici deciderà chi mandare avanti nella competizione. Come vi sembra il meccanismo di The Voice of Italy?

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

One Comment

  1. paolo

    dicembre 31, 2012 at 17:16

    Dite che i concorrenti saranno all’altezza di una giuria di questo calibro?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *