Touch: lo spin off sul web e la seconda stagione su Fox. Ecco le novità

By on dicembre 2, 2012
touch

text-align: justify”>C’è chi l’ha salutato come il nuovo “Lost”, chi lo ha abbandonato, deluso, dopo un paio di puntate. “Touch”, il telefilm evento della scorsa stagione, si appresta a fare il bis e promette di tornare, con la sua seconda serie, da Febbraio 2013. Naturalmente sempre su Fox, zona franca dei telefilm d’oltreoceano. D’altronde gli elementi per il successo c’erano tutti, a cominciare dal protagonista, Kiefer Sutherland, già osannato nelle 8 stagioni di 24.

Touch capitolo secondo però, è ora atteso con grandi pregiudizi al banco di prova. Insomma, la prima stagione – con le sue puntate a schema rigido per certi versi troppo simili tra loro – non ha  convinto i più. La serie sembrava un pò statica e ogni episodio, non troppo legato ai precedenti, si basava sempre sugli stessi elementi: storie differenti, ambientate in diversi angoli del mondo (anche qui però, lo schema Usa – oriente – medioriente l’ha fatta da padrone) con personaggi legati da coincidenze risolvibili solo con numeri sempre più improbabili.

Se la prima stagione arrivava un pò stanca al suo epilogo, come riuscirà la seconda a rinnovarsi?

TOUCH: Martin (Kiefer Sutherland, L) is intrigued by Jake's (David Mazouz, R) new tablet in the "Music of the Spheres" episode of TOUCH airing Thursday, May 10 (9:00-10:00 PM ET/PT) on FOX. ©2012 Fox Broadcasting Co. Cr: Isabella Vosmikova/FOX

Immagine 1 di 5

TOUCH: Martin (Kiefer Sutherland, L) is intrigued by Jake's (David Mazouz, R) new tablet in the "Music of the Spheres" episode of TOUCH airing Thursday, May 10 (9:00-10:00 PM ET/PT) on FOX. ©2012 Fox Broadcasting Co. Cr: Isabella Vosmikova/FOX

Tim Kring, creatore della serie, ha rivelato in un’intervista a Tv Guide tutte le novità della seconda stagione. “Le cose cambieranno totalmente, Jake e Martin vivranno in un nuovo luogo e non avranno legami con il passato. Durante l’ultima puntata li abbiamo lasciati su un molo con Maria Bello, la madre di Amelia, il filo rosso di tutta la stagione. Il nuovo arco narrativo riprenderà proprio da qui, sarà molto ampio e lungo e per certi versi complesso. Abbiamo deciso di alzare ulteriormente il livello di difficoltà“.

Insomma, molti di voi saranno costretti a piazzarsi davanti la tv con carta e penna, roba che neanche un sudoku della Settimana Enigmistica. Touch 2 però, non promette solo stravolgimenti e novità ma anche grandi conferme, a partire da Maria Bello, personaggio fondamentale in questa seconda serie. La Bello infatti sarà l’unica a poter parlare con Jake. “Il loro sarà un piccolo club privato” spiega Kring.

Nel frattempo però, cresce sempre più anche il successo dello spin-off di Touch. Parliamo di Daybreak, una web serie che nasce come approfondimento di Touch ma che resta comunque molto indipendente. “Non è necessario aver seguito Touch per comprendere Daybreak” spiga Kring. “Si tratta di un prodotto di alta qualità, realizzato con un budget inusualmente alto per il web e con un cast di primo livello”.

Ma se Touch vi sembra già fin troppo accontentatevi della nuova serie, in partenza da Gennaio negli Usa e, solo un mese dopo, anche in Italia.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *