Veronica Maya insultata e schiaffeggiata: rinviati a giudizio gli aggressori

By on dicembre 2, 2012

text-align: center”>Veronica Maya

Rinviati a giudizio ieri mattina i due manovali che hanno schiaffeggiato la conduttrice Veronica Maya e il suo compagno, il chirurgo estetico Marco Moraci. Il fattaccio è accaduto nel mese di gennaio di un anno fa a Piano di Sorrento (Napoli). Nell’appartamento sovrastante a quello in cui la conduttrice dello Zecchino d’Oro nonchè padrona di casa di Verdetto Finale e il suo compagno si sono trasferiti per qualche tempo subito dopo la nascita del piccolo Riccardo, erano in corso dei lavori di ristrutturazione portati avanti da due manovali con tanto di martello pneumatico e relativo fracasso. Marco e Veronica si sono lamentati più volte del rumore assordante e fastidioso presentando un esposto in procura, ma a nulla è servito. Così un giorno la conduttrice, stanca dei rumori infernali provenienti dal vicino appartamento, si è avventurata al piano di sopra per chiedere ai due muratori di cessare il fracasso, ma la situazione è deteriorata.

foto-di-veronica-maya

Gli uomini infatti l’hanno derisa, insultata e schiaffeggiata finchè non è corso in sua difesa Marco Moraci, colpito dai due uomini con uno schiaffo sul collo e con un martello sulla spalla prima di darsi alla fuga con la sua compagna e rifugiarsi nell’appartamento attiguo, abitato da una donna del luogo. L’arma dell’aggressione è stata strappata dalle mani dei manovali dalla stessa Veronica che l’ha consegnata poi alla polizia presentando un’ulteriore denuncia. Da quel giorno i due, assistiti dall’avvocato Fabio Fulgeri, hanno intrapeso una guerra legale contro gli aggressori presentanto ancora un esposto in procura, il cui fascicolo è stato assegnato al PM Fabio De Cristofaro che dopo l’identificazione dei due aggressori da parte della coppia ha chiuso le indagini preliminari. I colpevoli rispondono ai nomi di Carmine e Vincenzo Verde e sono accusati di ingiurie, lesioni e minacce. Riguardo al triste episodio, la conduttrice sorrentina ha dichiarato di portare ancora oggi sul suo corpo i segni dell’aggressione che non riuscirà mai a dimenticare, essendo avvenuta in un periodo molto delicato della sua vita ossia subito dopo il parto. Ieri su richiesta del PM di Napoli gli aggressori sono stati rinviati a giudizio. Il giudice ha fissato la data del processo per il prossimo 17 maggio.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale e Supervisore del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *