Alessandra Mussolini furiosa con Andrea Scanzi lascia lo studio de “L’aria che tira” (VIDEO)

By on gennaio 29, 2013
Mussolini contro Andrea Scanzi

text-align: justify”>Mussolini contro Andrea Scanzi

ALESSANDRA MUSSOLINI LASCIA LO STUDIO DE L’ARIA CHE TIRA, non senza prima inveire contro Andrea Scanzi, giornalista de Il Fatto Quotidiano che, nel dibattito in studio, aveva affermato senza mezzi termini: “Di Benito Mussolini non ho alcun rispetto”. Una storia ormai vecchia, sintomo che l’Italia non ha ancora affrontato nel giusto modo e nemmeno superato il Ventennio, non è certo la prima volta che Alessandra Mussolini, fiera del suo altisonante cognome perché nipotina di nonno Benito continua nella sua crociata per la salvezza dell’operato del nonno. Argomento attuale la tematica del fascismo, ancora al centro dei dibattiti, a pochi giorni dalla celebrazione del 27 Gennaio e conseguenza delle esternazioni di Silvio Berlusconi, massacrato dalla stampa internazionale e dalla Ue per aver promosso l’operato del Duce, “a parte le leggi razziali”.

E a L’aria che tira, trasmissione di La7 condotta da Myrta Merlino si parlava proprio di questo nella giornata di ieri ma quanto accaduto in trasmissione ha messo in evidenza la debolezza italiana, così come le esternazioni dell’ex Presidente del Consiglio, di un’incastonatura profonda e lacerante che ancora tende a non passare. E di certo la tv, in tal senso, rappresenta quello specchio deformato del sentimento dell’italiano medio, in un pensiero comune lontano dalla storia che tende a mitizzare il passato, senza alcun occhio critico sulla storia. Dopo un botta e risposta piuttosto animato con il giornalista dunque, Alessandra Mussolini non ce l’ha fatta a subire “simile affronto“, prima con il vecchio trucco “lei non sa chi sono io, io non so chi è lei” e poi inveendo contro Andrea Scanzi in maniera non proprio signorile.

“Testa di cazzo!” è stato infatti il commento sboccato della signora Mussolini davanti ad un lucido e inflessibile Andrea Scanzi che senza mezzi termini ha preso con signorilità il commento di pancia di Alessandra Mussolini aggiungendo un carico da novanta: “Grazie del testa di cazzo. Io ho rispetto di Gobetti, di Matteotti e di tutte le persone che sono state devastate da suo nonno. Di sicuro non di lei e di suo nonno” mentre Alessandra Mussolini lasciava lo studio. Ecco il video dello scontro tra Scanzi e Mussolini a L’aria che tira:

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *