Anticipazioni Un posto al sole, oggi 15 gennaio: Michele è in pericolo a causa di De Maio

By on gennaio 15, 2013

text-align: justify”>Stando alle anticipazioni della puntata di oggi, 15 gennaio, di Un posto al sole, proprio nella puntata odierna vedremo come uno dei personaggi storici, per amore del suo lavoro, metterà in pericolo la sua vita e la stabilità della sua famiglia, rischiando di far scoprire il lavoro fatto finora da un servitore della giustizia. Questo provocherà non pochi drammi e problemi e farà vacillare delle amicizie e delle collaborazioni che finora si erano instaurati per smascherare il cattivo. Prima di vedere però cosa succederà nella puntata di oggi, 15 gennaio, di Un posto al sole, vediamo cosa è successo nelle puntate precedenti: appena fuori dalla Questura, Michele (Alberto Rossi) viene bloccato da De Maio (Gianni Parisi) che lo minaccia, ma il giornalista non si lascia intimidire dalla sua carica e lo accusa di abuso di potere. Il commissario De Maio è costretto a lasciar andare Michele perché davanti alla Questura ci sono troppi testimoni, ma promette al giornalista che la loro discussione avrà un seguito.

Michele Un posto al sole

Immagine 1 di 5

Michele Un posto al sole

Michele tenta dunque di mettersi in contatto con Eugenio Nicotera (Paolo Romano) per raccontargli quanto successo, ma è Silvia (Luisa Amatucci) ad accorgersi del nervosismo del marito che è poi costretto a raccontarle tutto. Silvia non sarà la sola a sapere la verità sul commissario di polizia, visto che Michele ha deciso di parlare di lui nella sua trasmissione giornalistica, sapendo però in quale grave rischio potrebbe incorrere. Intanto al Caffè Vulcano Raffaele (Patrizio Rispo) mostra un articolo a Renato (Marzio Honorato) che parla di Ramona e Max in cui si racconta di come i due abbiano fatto pace e siano più innamorati di prima. Ma ecco che arriva proprio Max Peluso (Francesco Paolantoni) a confermare la notizia: tra lui e la compagna non ci saranno più segreti. Proprio Max ferma Renato e gli dice che deve parlargli. Cosa vorrà dirgli di così urgente? Intanto Serena (Miriam Candurro), parlando con Filippo (Michelangelo Tommaso), dice di essere preoccupata per l’udienza della sorella Manuela (Cristiana Dell’Anna), nonostante abbia promesso a sé stessa e a Filippo di non farsi più coinvolgere nella vita degli altri. Nonostante questo, decide di andare a trovare la sorella. Manuela, a casa con Tommaso (Michele Cesari), non vuole far entrare Serena: è tutto sotto controllo, può tornarsene a casa di Filippo e dimenticarsi di avere una sorella. Poi però si rende conto di aver bisogno di lei perché non ricorda nulla di ciò che le ha detto l’avvocato. Sarà proprio lei a presentarsi, a sua volta, alla porta di Filippo per chiedere l’aiuto della sorella. Serena le darà una mano?

Ma veniamo ora alle anticipazioni della puntata di oggi, 15 gennaio, di Un posto al sole, la puntata numero 3662: Renato che si è mostrato molto preoccupato per l’incontro con Max Peluso, si reca a casa di quest’ultimo per il loro appuntamento; qui però la situazione si fa più pericolosa del previsto. Max avrà saputo del corteggiamento che Renato Poggi ha riservato a Ramona? Intanto Manuela cerca una scappatoia per non dover faticare con i lavori di pubblica utilità a cui è stata condannata dal giudice e dagli avvocati, ma, a chi chiederà aiuto la giovane Cirillo? In pericolo invece si ritrova Michele. Dopo aver preso la decisione di schierarsi apertamente contro il commissario di polizia De Maio durante la sua trasmissione radiofonica di approfondimento, la vita del giornalista subirà delle ripercussioni immediate; oltre a tentare di ledere la serenità della sua famiglia, la decisione presa da Michele sarà da intralcio anche sul lavoro svolto fino a questo momento dal magistrato Eugenio Nicotera, che da tempo ormai indagava sull’operato del funzionario di polizia. Come si comporterà il magistrato per risolvere questa situazione?

L’appuntamento con la nuova puntata di Un posto al sole è per questa sera, 15 gennaio, alle ore 20.35 su Raitre. 

About Maria Rosa Tamborrino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *