Christian De Sica shock a Vero Tv: “Preferisco le nozze gay ai cardinali pedofili”

By on gennaio 5, 2013
Foto di Christian De Sica nel film Colpi di fulmine

text-align: justify”>Foto di Christian De Sica nel film Colpi di fulmineCHRISTIAN DE SICA SHOCK: “PREFERISCO LE NOZZE GAY AI CARDINALI PEDOFILI. L’ attore in questi giorni è impegnato nella promozione del suo film ‘Colpi di fulmine‘ che è in cima alle classifiche del Box office con riscontri positivi da parte del pubblico. Il film, infatti, non è il classico cinepanettone che siamo stati abituati a vedere per diversi anni, ma si è ritornati al classico schema della commedia italiana con all’ interno anche due episodi completamente distinti. Christian, infatti, ha puntato molto anche su questo fatto dichiarando che con Colpi di fulmine: “Paghi uno e vedi due“. L’ attore l’ altro giorno era ospite a Vero Tv nel talk show condotto da Maurisa Laurito proprio per presentare il nuovo film al cinema e parlare del suo futuro professionale, insieme agli altri colleghi del cast ha raccontato episodi divertenti e aneddoti sconosciuti avvenuti sul set.

Christian De Sica si è ritrovato poi a rispondere anche a domande di tema sociale, argomenti attuali e piuttosto forti in questo periodo. Nel film, infatti, De Sica interpreta uno psichiatra che per sfuggire al fisco si finge prete: insomma una situazione che non è poi così surreale come si possa pensare. Marisa Laurito così ha chiesto all’ attore come si è sentito ad interpretare un esponente della Chiesa Cattolica e cosa ne pensa dei problemi legati ai diritti degli omosessuali che sono negati dalla Chiesa. L’ attore non si è fatto cogliere impreparato e la sua risposta è stata secca e decisa.

Christian De Sica così ha risposto con una dichiarazione che sta già facendo discutere:

Non ci trovo niente di male, certamente preferisco le nozze gay ai cardinali pedofili“.

L’ attore ha così affrontato un tema che da sempre colpisce la Chiesa e sul quale poche volte si è mossa. Si potrebbe definire un colpo basso all’ Istituzione Ecclesiastica, ma la dichiarazione dell’ attore sembra più improntata a difendere i diritti gay più che a screditare la Chiesa. Insomma un argomento che da sempre fa discutere e che da sempre divide l’ Italia e voi cosa ne pensate di questa dichiarazione di Christian De Sica? La trovate esagerata o siete d’accordo con lui?

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

4 Comments

  1. lucia

    gennaio 5, 2013 at 18:43

    Non ha detto nulla di nuovo. Trovo trash il tuo titolo. Togli quel “shok”. Siamo nel 2013

    • Matteo Pagano

      gennaio 5, 2013 at 18:46

      Dichiarare così apertamente che i cardinali sono pedofili o che almeno lo si pensa è sicuramente uno shock, altroche 2013.

  2. Rossella

    gennaio 5, 2013 at 21:34

    E’ sempre difficile commentare un’intervista che non hai visto. Rispetto la scelta di chi isola un frammento che a lui sembra il nocciolo della discussione. Io sono dell’avviso che mettere a verbale un’intervista televisiva non è sempre la cosa migliore. Mi sembra più giusto prendere in considerazione le interviste che si rilasciano su carta stampata; l’intervista televisiva è come una telefonata. Io non prendo per oro colato tutto quello che si dice, perché in studio il clima è talmente conviviale che non si ha il tempo di ponderare e di creare connessioni logiche. Infatti anche i politici dovrebbero viverla con lo spirito del convivio. E’ inutile sperare di chiarire i grandi temi davanti alle telecamere. Che dire? La pedofilia è un reato punito dalla legge. L’omosessualità non è un reato. Le due cose sul piano giuridico non sono equiparabili. Dunque la dichiarazione non mi sembra tanto shock, mi sembra abbastanza ovvia. Stimo talmente tanto De Sica da non pensare che i suoi argomenti si riducano a questo. De Sica è un artista molto talentuoso: mi piacerebbe rivederlo nello Zio d’America… che cast ragazzi! Comunque non volevo essere polemica nei suoi confronti, sono punti di vista. Molti usano i frammenti delle interviste, io li preferisco solo nei montaggi di Da Da Da. Un saluto

  3. Rossella

    gennaio 5, 2013 at 21:42

    Certo che lui parlava di matrimoni. Questo è ancora un altro paio di maniche e comunque il matrimonio ha un risvolto civile e uno religioso. Dunque la Chiesa tutela il matrimonio come sacramento. In una società secolarizzata il punto di vista della Chiesa non mi sembra poi così determinante, infatti dei referendum hanno dimostrato che il nostro stato è laico, pienamente laico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *