Emilio Fede non sarà candidato al Senato: Selvaggia Lucarelli spiega perchè Berlusconi lo ha scaricato

By on gennaio 25, 2013

text-align: center”>Emilio Fede scaricato da Silvio Berlusconi alle elezioni

Emilio Fede non sarà in Parlamento nella prossima legislatura. Tra i tanti giornalisti che corrono per un seggio e quasi certamente, viste le posizioni in lista, saranno eletti alla Camera o al Senato, l’ex direttore del Tg4 non sarà della partita. Sembra che la sua esperienza politica, dopo il lancio fallimentare del suo movimento Vogliamo Vivere (presentato a novembre a Milano in un teatro semivuoto), sia finita ancor prima di cominciare. Il giornalista è stato “scarcato” da Silvio Berlusconi, dopo presunte promesse di un posto in lista per il Senato con il Pdl alle prossime elezioni. A conti fatti, il Cavaliere deve aver pensato che l’ennesimo inquisito nelle sue liste non lo avrebbe favorito nei sondaggi e nelle urne.

Emilio Fede escluso quindi al pari di nomi ben più altisonanti come quelli di Nicola Cosentino e Marcello Dell’Utri: anche lui ha i suoi guai giudiziari da risolvere, visto che è imputato insieme a Nicole Minetti e Lele Mora a Milano per favoreggiamento della prostituzione nel secondo filone del processo Ruby. Eppure fino all’ultimo sembrava che la candidatura a Palazzo Madama fosse cosa fatta. Poi le polemiche sui cosiddetti “impresentabili” e l’operazione “pulizia” sulle liste elettorali avvenuta in extremis prima che scadessero i tempi per la presentazione, hanno fatto il resto. I retroscena di questa vicenda, li ha spiegati su Facebook la sempre informatissima Selvaggia Lucarelli

Emilio Fede ha preferito non commentare pubblicamente la scelta di Berlusconi di non candidarlo (pare sia andato su tutte le furie), ma qualche dettaglio lo ha rivelato la Lucarelli, secondo la quale ci sarebbero almeno due versioni diverse sui fatti. L’editorialista di Libero svela che il posto da capolista al Senato era stato promesso a Fede a Capodanno, durante una cena ad Arcore. Ma la fidata sondaggista di Berlusconi Alessandra Ghisleri avrebbe avvertito il leader Pdl sui possibili rischi di una candidatura controversa come quella di Fede, che avrebbe potuto far perdere voti a causa della sua impopolarità. Per questo il giornalista sarebbe stato fatto fuori senza nemmeno essere avvisato. Il diretto interessato, sempre secondo la Lucarelli, ha però una sua teoria sui motivi che hanno decretato la sua esclusione: non avrebbe salutato la Ghisleri con il giusto entusuasmo durante un incontro casuale al ristorante Parioli. Da allora la signora avrebbe contrastato strenuamente la sua candidatura. Credibile?

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *