Fabio Troiano: “Ho accettato The Voice of Italy perchè è un programma meritocratico basato sulla voce”. E sui quattro giudici…

By on gennaio 11, 2013
foto di fabio troiano a the voice of italy

text-align: justify”>foto di fabio troiano a the voice of italyFABIO TROIANO RACCONTA I MOTIVI CHE LO HANNO SPINTO AD ACCETTARE LA CONDUZUONE DI THE VOICE. Manca ormai poco alla partenza del nuovo talent show di Rai2 The Voice of Italy e i motori cominciano a scaldarsi. Il prossimo conduttore della prima edizione del talent, che ha sbancato gli ascolti negli altri paesi nei quali è in onda (vedere America), si racconta in una intervista pubblicata sul sito ufficiale del programma. Fabio Troiano spiega i motivi per i quali ha accettato la sfida, per lui insolita, di presentatore:

Ho accettato perché mi è piaciuto il progetto. The Voice of Italy sarà un programma davvero meritocratico basato sulla voce, prima di tutto.Al programma si partecipa per migliorarsi, ma solo se si possiedono delle reali doti canore si diventa concorrenti. The Voice of Italy sarà un programma che premierà il merito. In tempo di crisi, le risorse scarseggiano, c’è meno spazio e questo spazio deve essere occupato dai migliori.”

La meritocrazia prima di tutto. Sul suo rapporto con la musica Troiano sottolinea di essere stato un assiduo fruitore  

fino a quando, nel 2011, Massimo Romeo Piparo mi sceglie per ricoprire il ruolo di protagonista nella commedia musicale Rinaldo in campo. Per recitare nel musical ho dovuto prendere molte lezioni di canto, ore ed ore, seguito da un coach proprio come faranno i protagonisti di The Voice of Italy. Lì ho capito che studiare canto è molto faticoso. Questa esperienza da studente di canto credo che creerà con i partecipanti empatia ed immedesimazione”.

Più che conduttore Troiano da queste premesse fa capire di voler essere una sorta di fratello maggiore che si immedesimerà e consiglierà gli aspiranti cantanti, che si metteranno in gioco nel talent. Sui quattro giudici solo parole di elogio:

In Noemi ho ritrovato la stessa semplicità e timidezza riscontrata due anni fa quando l’ho incontrata per la prima volta a Wind Music Awards. In Piero Pelù, rocker dagli immancabili pantaloni di pelle, ho scoperto un uomo dai modi gentili e pacati. Riccardo Cocciante dopo le interviste si è messo subito a suonare il piano, mi sembrava incredibile stavo partecipando ad un suo concerto privato. Mia madre non salterà una puntata, è pazza di Raffaella Carrà. Quando l’ho conosciuta le ho subito chiesto di darmi dei consigli. Mi ha rassicurato consigliandomi di divertirmi.”

Dopo questa intervista possiamo dire di conoscere un pò meglio Fabio Troiano. Quanto riuscirà a vestire il ruolo, per lui nuovo, di conduttore televisivo? Basteranno queste premesse per fare di The Voice un programma evento anche in Italia? Staremo a vedere nel corso della prima puntata, che salvo imprevisti o cambiamenti dell’ultima ora dovrebbe andare in onda martedì 19 Febbraio in prima serata sulla seconda rete di Stato.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. maria

    gennaio 14, 2013 at 18:43

    Credo che Troiano sia un ottimo conduttore: con un talent che permette di inviare la propri audizione online, poi, è tutto più facile! http://www.thevoiceofitaly.rai.it/audizione/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *