Fabrizio Corona: Game over. Il questore di Milano interviene “Abbiamo iniziato a seguirlo quando è diventato latitante, lui ha anticipato tutto con la resa”

By on gennaio 23, 2013
fabrizio-corona-latitante

text-align: center”>fabrizio corona catturato

La corsa di Fabrizio Corona è terminata con l’arresto questa mattina a Lisbona. Il questore di Milano Luigi Savina spiega a Tgcom24 l’intera operazione di inseguimento e cattura cominciata fin dai primi momenti della latitanza. Gli uomini del commissariato Garibaldi di Venezia che hanno eseguito l’arresto, gli erano dietro già da diverse ore. La ricostruzione del percorso di fuga, realizzato nel giro di qualche ora, ha permesso al nucleo di raggiungere il latitante e far si che Corona si costituisse. Fabrizio, ha intuito di essere ormai in trappola quando è venuto meno l’appoggio delle poche persone italiane, sulla cui condotta si sta indagando, che che lo avrebbero aiutato durante la fuga. Corona con la resa avrebbe soltanto anticipato ciò che in ogni caso, da li a poco, sarebbe accaduto. Queste le dichiarazioni di Savina al Tgcom24:

Noi lo abbiamo iniziato a seguire quando è diventato latitante. Gli eravamo dietro da alcune ore, stanotte sono state prese alcune iniziative e lui ha solo anticipato, con la resa, quello che sarebbe comunque successo. Ha intuito, perché era appoggiato da alcune persone italiane, la condotta dei quali si sta valutando, che sono state anche da noi contattati in nottata. Ha capito che il cerchio intorno a lui si era ristretto, bruciato il contatto con le uniche persone che lo appoggiavano, non avrebbe avuto più alcun appoggio

fabrizio-corona-carcere

Savina continua precisando che, se la legge glielo permetterà, Corona potrebbe anche decidere di rimanere in Portogallo, ma nutre comunque forti dubbi che questo possa avvenire:

“Nello Stato di diritto, tutti possono fare quello che vogliono. Se la legge gli consentirà di restare in Portogallo ci può provare, io ho forti dubbi. Con questo, non voglio entrare assolutamente in contraddizione con il legale di Corona che ha tutto il diritto di fare, per il suo cliente, le scelte che riterrà più professionali”

Infine lascia anche un doveroso ringraziamento agli agenti del Garibaldi di Venezia che hanno eseguito l’operazione:

Sono grato agli agenti del commissariato Garibaldi di Venezia. In poche ore è stato ricostruito tutto il percorso di fuga e questo ha fatto sì che Corona si costituisse”

La vicenda della fuga, oltre ad aver coinvolto l’intera opinione pubblica che già in passato non aveva manifestato molta simpatia per il paparazzo, ha coinvolto emotivamente anche l’ex moglie Nina Moric, che chiede pubblicamente di calare il silenzio sulla questione.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *