Gerry Scotti: potrebbe tornare con Passaparola e Chi vuol essere Milionario

By on gennaio 16, 2013

text-align: justify”>Gerry Scotti: potrebbe tornare col Milionario e con Passaparola. Non si ferma il conduttore più amato di Canale 5. Gerry Scotti, il presentatore più apprezzato del “biscione” che mette d’accordo adulti e bambini è sempre più un volto di punta delle rete e in questi giorni lo stiamo vedendo come giudice sensibile e accorto nel programma Italia’s Got Talent, la cui puntata di esordio della quarta edizione ha fatto un boom di ascolti. Insieme a Maria De Filippi e Rudy Zerbi, provina chi potrebbe diventare il nuovo talento del BelPaese. Come rivela a Tv Sorrisi e Canzoni, non pensava che questo ruolo gli calzasse e infatti all’inizio era previsto che fosse lui a condurre il talent show ma poi, dopo il pilot, ha capito che da quel ruolo non si sarebbe più smosso.  Forse proprio grazie al suo carattere conciliante e simpatico il programma è uno dei più seguiti in casa Mediaset. Il conduttore, forte di questi successi fa una rivelazione che sarà molto gradita ai fan.

gerry-scotti-foto-conduttore-canale5

“Il Milionario e Passaparola potrebbero tornare. Stiamo pensando a questa opportunità”. I due gioiellini di Gerry Scotti (che è entrato nei Guinness World Record per il maggior numero di puntate condotto di Chi vuol essere Milionario) sono dunque in standby in questo momento ma sembra che presto possano tornare in campo. Gerry Scotti dice ancora che ci sono tanti format interessanti, tuttavia con le giuste modifiche “Chi vuol essere Milionario” potrebbe essere nuovamente apprezzato. Il conduttore potrebbe anche prendere in mano “Uno contro cento” anche se il suo desiderio più grande rimane quello di poter resuscitare Passaparola. “La ruota finale di Passaparola penso che sia irresistibile. Si sta pensando a questo ritorno”. Che dire dunque? Questi due ritorni di programmi così amati diventeranno una concretezza? Per ora  non ci resta che seguire Gerry Scotti nei panni di giudici, tutti i Sabato alle 21.10 su Canale 5 a Italia’s Got Talent.

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

3 Comments

  1. Oreste

    gennaio 16, 2013 at 15:55

    cioè ma questo qui sta in tv da 30 anni e ancora vuole lavorare? ma, morto di fame, ma vattene in pensione che hai rotto e non sai fare niente, miracolato!

    • Enrico

      giugno 11, 2013 at 22:39

      Oreste, ma vaffanculo va! Gerry è un mito, sa unire tutti, porta il buon umore, e presenta programmi interessanti dove a vincere non è il culo ma la bravura e non è un pagliaccio come Bonolis e Laurenti.
      E se ti dà tanto fastidio, basta non accendere la tv!

  2. rossella

    giugno 12, 2013 at 11:24

    Scotti avrebbe potuto portare il game in prima serata. The money drop non e’ male. L’errore piu’ grande e’ che non e’ stato riadattato per vestire Gerry Scotti e per raccontare l’Italia di oggi, nel risvolto utilitaristico e commerciale: Mike ci riuscciva. Prima i due game avevano una connotazione diversa. Il Biscione ha fatto suo quell’umorismo nero che demistifica la realta’!
    Ora sembra qualcosa tra il melenso e l’ipocrita. Basta guardare un minimo di telegiornale, ma anche guardarsi intorno. Scambi di coppia, tradimenti, ecc.
    L’idea della coppia e’ vincente ma manca un percorso. Gli autori di Bonolis hanno pensato alle tentazioni, all’eventualita’ di un compromesso, alla vergogna o al pudore. Da Scotti c’e’ il gioco nudo e crudo, tipo sesso senza amore, dopo mezzo minuto arrivederci e grazie!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *