Hawaii Five-O: esperimento choc negli Usa, spettatori scelgono in diretta il finale della puntata su Twitter

By on gennaio 6, 2013

text-align: justify”>Le nostre menti, ormai assuefatte dalla frase di rito “chi vuoi eliminare” e da anni e anni di talent e reality, nemmeno ricordano quanto fu rivoluzionariamente shoccante l’arrivo del televoto nelle tv italiane. Insomma, potere al popolo, nasceva il pubblico sovrano che decideva le sorti e scriveva i copioni di programmi televisivi che, da lì a poco, avrebbero costituito buona parte dei palinsesti.

Recentemente Sky si è si è spinta ancora oltre e, nell’ultimo X Factor ha schierato un apparato social mai visto con un televoto a incrocio (Facebook, Twitter, sito ufficiale, telecomando tv e app per il telefonino) che ha fatto gridare, se non al miracolo, quantomeno alla nuova frontiera dell’innovazione (anche se con qualche intoppo). Ma la piattaforma satellitare, così avanti nella costruzione individuale della propria esperienza televisiva (metti in pausa le dirette, porti indietro i programmi, scegli cosa e quando vedere), non può che perdere il confronto con l’ultima geniale trovata targata Cbs.

alex-oloughlin

Il network americano ha deciso di preparare una mega sorpresa per il prossimo appuntamento del telefilm Hawaii-Five-O, previsto per il 14 Gennaio. La serie, che in Italia viene trasmessa da Raidue, offrirà ai propri telespettatori la possibilità di scegliere in diretta il finale della puntata. La domanda in questione sarà: chi è il colpevole? A decidere sarà il pubblico sovrano (aridaje) che potrà votare su Twitter e sul sito ufficiale. Non si tratta certo della prima volta che un prodotto mediale offre ai propri fruitori la possibilità di scelta, Youtube ci ha abituati con i suoi esperimenti pubblicitari, ma è la prima volta in assoluto che questa modalità di trasmissione viene applicata per un telefilm.

Nella puntata in questione la squadra indagherà sulla morte di un profesore universitario. I presunti colpevoli saranno tre e il pubblico, vagliando alibi e sospetti, deciderà di chi effettivamente si tratta. La cosa divertente è che, a causa della differenza di fuso orario tra East e West Coast, i finali per la puntata di Hawaii Five- O potrebbero essere diversi in diverse zone del continente americano.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *