Il clan dei camorristi, Stefano Accorsi: la biografia dell’attore bolognese

By on gennaio 27, 2013
Il Clan Dei Camorristi Stefano Accorsi

text-align: center”>Il Clan Dei Camorristi Stefano Accorsi

IL CLAN DEI CAMORRISTI, ATTORI: LA BIOGRAFIA DELL’ATTORE BOLOGNESE – Stefano Accorsi è uno degli attori principali de Il clan dei camorristi, la fiction di Canale 5 che è stata molto apprezzata dal pubblico a casa e disprezzata, invece, da qualche politico che da sempre ha protetto a spada tratta Napoli. Accorsi, prima di diventare noto a tutti gli italiani, ha dovuto studiare intensamente, accettando dapprima piccole parti, per poi divenire un personaggio di fondamentale importanza in serie tv e spettacoli teatrali di tutto rispetto. Classe 1971, Stefano Lelio Accorsi (nome completo) ha subìto sin da subito il fascino dell’arte: dopo aver completato gli studi liceali, a vent’anni ha vestito i panni di Matteo, coprotagonista della pellicola Fratelli e Sorelle. Dopo questa prima grande esperienza, Stefano non si monta la testa, anzi, capisce che per diventare uno che conta nel mondo del cinema italiano deve studiare approfonditamente tutti i trucchi del mestiere; così decide di iscriversi al Teatro di Bologna, diplomandosi nel 1993. Dal diploma passa subito a una collaborazione di lavoro che non lo lascia per niente indifferente: entrando nella compagnia del Teatro Stabile dell’Arena di Bologna, dà il suo contributo in svariati spettacoli classici, elaborati da Pirandello e da Goldoni.

stefano-accorsi-attore-di-successo

DA GELATAIO SCIUPAFEMMINE AD ATTORE FAMOSO – È nel 1994 che Stefano Accorsi lascerà un segno nella memoria della gente, soprattutto di tutte quelle ragazzine dagli ormoni ballerini: la pubblicità del gelato Maxibon, dove lui interpreta il ruolo di un gelataio affascinante, gli fa muovere timidi passi nella televisione. Passa un anno, e gli viene proposto di recitare la parte del protagonista in Jack Frusciante è uscito dal gruppo; dopo questo impegno, compare in Naja, ne La mia generazione, e in I piccoli maestri. Dal 1998 cominciano a succedersi gli anni che hanno portato al successo (quello vero) l’attore bolognese: prima veste i panni di Horst Fantazzini nella pellicola Ormai è fatta, grazie alla quale Stefano vince una Grolla d’oro, e poi quelli di Salgueiro Maia nel film Capitani d’aprile. Seguendo il filone dei lungometraggi di denuncia (una vera e propria moda era scoppiata in quegli anni), Accorsi, in Un uomo perbene, interpreta l’avvocato Raffaelle Della Valle: ancora una volta ottiene una Grolla d’oro come protagonista principale.  Dal 2000 è stato presente ne La stanza del figlio, Come quando fuori piove, Le fate ignoranti, L’ultimo bacio, Santa Maradona, Un viaggio chiamato amore; film che hanno riscosso non poco successo.

GOSSIP SU STEFANO ACCORSI – La vita sentimentale di Stefano Accorsi è stata (quasi) sempre anti-gossip: sappiamo che è stato fidanzato dapprima con Giovanna Mezzogiorno e poi con la sensuale Leatitia Casta, la quale ha dato alla luce due figli: Orlando e Atena. Un attore in fin dei conti molto semplice, che è riuscito a conquistare il pubblico italiano con la sua classe, la sua discrezione, e il suo costante impegno che ci mette in tutti i film dove recita.

About Pascal Ciuffreda

Classe 1992, un ragazzo come tanti, ma con un’ingovernabile voglia di comunicare scrivendo. Studente di filosofia con diverse passioni: divorare libri senza pregiudizi, seguire qualsiasi tipo di programma televisivo (da quelli incentrati sulla cultura a quelli più trash), ascoltare tanta musica, e scrivere articoli sui più svariati argomenti. Puzza sotto al naso, mai; entusiasta sempre di sperimentare e sperimentarsi. Il suo motto? Vivere militare est.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *