Italia Domanda, questa sera Ingroia e Giannino in un confronto sulla Crisi Economica. Sarà ancora flop?

By on gennaio 29, 2013
italia domanda canale 5

text-align: center”>italia domanda canale 5

ITALIA DOMANDA, CRISI ECONOMICA PER L’APPROFONDIMENTO DEL TG5 – Ritorna questa sera in seconda serata Italia Domanda, l’esperimento di approfondimento giornalistico del Tg5 curato dal direttore del telegiornale Clemente Mimum, e da Andrea Pucci. Nonostante i pessimi ascolti delle puntate precedenti, il programma ritorna occupandosi di un’annosa questione che da più di qualche tempo attanaglia le nostre finanze ed i nostri portafogli, la crisi economica. Mal curata dai governi precedenti (e non solo a livello nazionale), diventa ora una questione da giocarsi a carte scoperte nell’incalzante campagna elettorale, che tra meno di un mese volgerà al termine, decretando con certezza chi sarà alle redini dell’incerto futuro che ci aspetta. Presenti nello studio di Canale 5 per discutere la questione e scambiarsi idee, colpe e ricette di risanamento, vedremo, nel pieno rispetto della par condicio Antonio Ingroia, capo bandiera di Rivoluzione Civile, Francesco Boccia in rappresentanza del PD, Marco Ferrando per il Partito Comunista dei Lavoratori, Mario Baldassari della lista centrista Monti per L’italia, Paolo Romani del PDL e Oscar Giannino, noto giornalista ed economista, per la lista Fare. Gli attivisti politi sopra citati non saranno soli a discuterne in studio. Con loro, presente anche Giuseppe De Filippi, e, nel contraddittorio, presenti Michele Arnese, direttore responsabile di Formiche.net, e di Fabio Tamburini, direttore dell’agenzia di stampa Radiocor e di Radio 24.

berlusconi-ride-italia-domanda

ITALIA DOMANDA, SARA’ FLOP ANCHE QUESTA VOLTA? –  L’esperimento televisivo, voluto dal direttore Clemente J. Mimum, non è partito sotto una buona stella, trasformando di fatto le prime due puntate in prima serata in flop totali, nonostante la rilevanza dei nomi ospitati nelle citate occasioni. Nella puntata d’esordio infatti, a tenere a battezzo il programma c’era Pier Luigi Bersani, trionfatore nelle recenti primarie di centro-sinistra e candidato leader del PD, presenza nulla in termini di attrattiva di pubblico in quanto l’ascolto si è fermato a soli 2.115.000 telespettatori con il 7.59% di share. Leggermente meglio, ma sempre flop, la seconda che ha visto protagonista Silvio Berlusconi, puntata che ha registrato 3.196.000 telespettatori con il 12.17% di share. Ora, il programma occupa lo spazio che fino a non molto tempo fa era di Matrix, prima con Mentana poi con Alessio Vinci, senza raggiungere però l’appeal e l’ascolto che quest’ultimo raccoglieva. Sfumata l’ipotesi di uno spazio di approfondimento con Minzolini a seguito della sua candidatura nelle fila del PDL, tocca ora ad Italia Domanda riaccendere quello spazio rimasto orfano d’informazione, ma lo fa con uno stile che non riesce ad ad attirare telespettatori che continuano a preferire le sicure sponde di Porta a Porta, non trovando in Italia Domanda qualcosa che non sia già stato visto. Alla base del flop, un format vecchio, povero di innovazione, lento nel ritmo e pesante da seguire, tutti elementi che si aggiungono alla scarsa credibilità acquisita nel tempo dall’informazione Mediaset, che di certo non giova al programma. Comunque, per chiunque abbia voglia di ascoltare le parole dei nostri politici sulla questione della Crisi Economica, basta sintonizzarsi questa sera, ore 23.10, su Canale 5 con Italia Domanda.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *