La mamma di Corona a Verissimo: ” Fabrizio non è un delinquente. Sentenza ingiusta e immorale. Ci batteremo per avere giustizia”

By on gennaio 26, 2013
foto di fabrizio corona

text-align: justify”>foto di fabrizio coronaLA MAMMA DI FABRIZIO CORONA RACCONTA A VERISSIMO DEL FIGLIO ARRESTATO. Il tema è di quelli succulenti: l’arresto di Fabrizio Corona. Tutte le varie trasmissioni del day time pomeridiano, cercano lo scoop a tutti i costi, pur di mettere in bella mostra la scritta esclusivo. La Toffanin, nella puntata odierna di Verissimo, è riuscita nel colpaccio: avere ospite la madre di Corona: Gabriella. La signora evidentemente scossa, cerca di riabilitare l’immagine del figlio, da ieri detenuto presso il carcere di Busto Arsizio. In parte vi riesce, perché racconta al grande pubblico alcuni lati della personalità del figlio (gioioso, allegro, attaccato alla vita, amato da tutti quelli che realmente lo conoscono) che se fossero veri, sarebbe un peccato Fabrizio non li tiri fuori. Gabriella Corona, sottolinea che Fabrizio non voleva fuggire, che non aveva programmato nulla e che credeva che andando in Portogallo potesse avere una protezione maggiore dalle autorità locali rispetto a quello che invece lo attendeva in patria. Quei quattro giorni sono stato tragici per la signora Corona che ammette di aver avuto paura di non rivederlo più ma: “Fabrizio mi rassicurava sul suo stato di salute. Era molto angosciato e agitato di venire in Italia per la paura della sua incolumità nelle carceri italiane”.

Momento sentenza.

“Non ci aspettavamo questa sentenza della Cassazione. È una cosa ingiusta, paradossale e un giudizio attraverso il quale i magistrati hanno voluto punire moralmente Fabrizio. La sentenza è esagerata rispetto ai reati che avrebbe commesso mio figlio, perché cinque anni non si danno neppure ai mafiosi“.

La signora Corona definisce la scelta della Cassazione immorale, e sottolinea che nel nostro paese privo di qualsiasi forma di moralità è inconcepibile accettarla. Fermo restando, che chi sbaglia è giusto che paghi e se i magistrati hanno ritenuto di dover dare cinque anni avranno (speriamo) avuto delle motivazioni giuste, non è carino dire che nel nostro paese vige l’immoralità e nel nome di questa scusare tutti i comportamenti errati. Chi infrange le regole, deve pagare per quello che commette indipendentemente dalla moralità collettiva. Sul punto di scontare la pena  la signora è d’accordo ma “è giusto che paghi per quello che ha commesso, non per quello che non ha fatto”.

Secondo la mamma: “ Fabrizio è vittima di uno stato di cose, ma non è un delinquente. Mio figlio è frutto dei tempi, è stato affascinato da questo mondo di esteriorità, soldi, belle donne” ma la signora ci tiene a precisare che in casa gli hanno impartito un altro tipo di educazione.

“Ha incontrato le persone sbagliate, si è buttato in un mondo che non gli apparteneva. Ha dovuto lottare tra quello che lui è e il personaggio che si è costruito. Forse anche per questo motivo è iniziata la sua depressione”.  

Mamma Gabriella non ha mai condiviso le scelte del figlio, ma allo stesso tempo si sente orgogliosa del lavoro imprenditoriale di Corona, che negli ultimi due anni è cambiato ed è riuscito a creare una società di successo che da lavoro a trenta persone. Gabriella, particolarmente commossa dichiara di non accettare che il figlio resti in carcere per un giudizio di tipo punitivo e fa un appello alle forze politiche e al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano perché non vengano violati i diritti civili dei cittadini. “Io e la mia famiglia ci batteremo affinché sia fatta giustizia. Fabrizio avrebbe bisogno di una detenzione alternativa perché il carcere lo distruggerà più che aiutarlo”. Il figlio avuto da Nina Moric: Carlos è a conoscenza di tutto e la nonna, spera che il piccolo nipote le restituisca quella tanto attesa serenità che il figlio Fabrizio non è riuscito a regalarle. Gabriella Corona non è una persona del tutto avvezza alle telecamere. Cuore di mamma, cosa non si farebbe per un figlio.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *