La sesiòn cubana: Zucchero in concerto su Rai2 il 10 gennaio

By on gennaio 2, 2013

text-align: center”>La sesion cubana: Zucchero in concerto su rai2

Reduce dal grande successo del suo ultimo album, Zucchero sarà ancora protagonista in tv dopo gli ottimi riscontri del capodanno di Rai1: il celebre bluesman è stato ospite del programma L’anno che verrà, condotto da Carlo Conti su Rai1 il 31 dicembre in diretta da Courmayeur, dove si è esibito con i musicisti de La sesiòn cubana in alcuni brani presenti nel suo omonimo disco registrato all’Havana (Cuba). Anticipato dal singolo Guantanamera (Guajira) il 19 ottobre 2012, l’album contiene nuove versioni riarrangiate di 7 dei suoi brani storici (Baila, Un Kilo, Così Celeste, Cuba Libre, Indaco dagli occhi del cielo e L’Urlo) e altre 6 tracce tra cover e inediti, con tante collaborazioni illustri.

La sesiòn cubana è un lavoro intenso, frutto di una ricerca musicale durata anni, celebrato con un grande concerto gratuito all’Havana lo scorso 8 dicembre, presso il parco dell’Istituto Superiore d’Arte: un sogno che si è realizzato per Zucchero, che aveva annunciato la sua intenzione di esibirsi a Cuba circa vent’anni fa e che ha preparato l’evento per sei lunghi mesi, fino ad esibirsi davanti a qualcosa come 70mila persone (i dati sono approssimativi visto il libero accesso al concerto). Ora quello spettacolo sarà trasmesso in tv, il 10 gennaio 2013 in prima serata su Rai2, che dopo gli speciali Musica sul 2 si conferma l’unica rete della televisione di Stato interessata a trasmettere la musica in tv.

La sesiòn cubana (a ventidue anni dallo storico concerto al Cremlino del 1990) è un evento unico nel suo genere, soprattutto perchè per la prima volta le autorità cubane hanno consentito che un artista facesse entrare sul territorio cubano le proprie attrezzature provenienti dall’estero: il tutto è stato trasportato via mare in un viaggio lungo un mese, che Zucchero ha raccontato ai suoi fan attraverso Facebook. Lo show è dedicato alle vittime dell’uragano Sandy, che ha colpito l’isola lo scorso dicembre. “Ho voluto venire qui perché la cultura è ancora un valore. Non c’erano i manifesti ma c’è stato il passaparola, non avrei pensato arrivasse tanta gente” dichiarò Zucchero alla Stampa all’indomani del concerto. L’artista emiliano ha anche risposto alle critiche arrivate da Amnesty International e da altre realtà per non aver speso una parola per gli intellettuali e per i dissidenti che lottano per la libertà a Cuba: “L’Italia è un Paese che ama alzare polveroni e cercare polemiche gratuite. Ho cantato per il popolo cubano e basta“. Appuntamento con La sesiòn cubana il 10 gennaio alle 21.10 su Rai2.

 

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *