L’Uaar si scaglia contro Voyager: “La Rai lo interrompa immediatamente sostituendolo con un programma di autentica divulgazione scientifica”

By on gennaio 8, 2013
foto di roberto giacobbo a voyager la nuova era su rai2

text-align: justify”>foto di roberto giacobbo a voyager la nuova era su rai2L’UAAR CHIEDE LA CHIUSURA DI VOYAGER. Rientrati dalla pausa natalizia, si ricomincia a pieno ritmo. Anche la tv italiana torna a regime, trasmettendo pezzi da novanta. Moda del nuovo anno sembra essere quella delle rimostranze da parte di associazioni di  varia natura. Dopo la denuncia ricevuta ai danni di Corrado Guzzanti dall’Aiart (associazione telespettatori cattolici) per “aver offeso il sentimento religioso degli italiani”, arriva proprio nella giornata di oggi, una richiesta di soppressione. Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nuova era di Voyager, facendo scatenare l’Uaar (Unione atei e agnostici razionalisti) che si scaglia completamente contro la trasmissione di Giacobbo chiedendone addirittura la chiusura. Questo è quanto si legge nel comunicato:

“Sono ormai dieci anni che Rai2 trasmette Voyager. La trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri. Nel corso del tempo, nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete, la trasmissione ha continuato e continua ad andare in onda. Riteniamo che il programma in questione violi il Contratto di servizio Rai, che impone di assicurare “qualità dell’informazione” e promozione della cultura. Voyager si contraddistingue invece per un’informazione sensazionalista e per confondere, piuttosto che chiarire, le idee al telespettatore, non fornendogli ragguagli accurati e affidabili. Per questi motivi chiediamo che la Rai interrompa immediatamente la trasmissione Voyager, sostituendola con un programma di autentica divulgazione scientifica.”

Ci va giù pesante l’associazione chiedendo la sostituzione immediata di Voyager con una trasmissione più autorevole e impegnata. Se dovessimo basarci sugli ascolti, in prima serata l’approfondimento di Voyager non ha mai brillato. Nella puntata di ieri 1.915.000 telespettatori, per uno share del  6,74% erano sintonizzati su Rai2. Anche i temi trattati sono alquanto discutibili: ieri sera si è passati dall’esistenza dello Yeti al racconto degli aspetti più segreti e macabri del nazismo. Come la Rai si comporterà rispetto a questa richiesta? Starà a vedere o prenderà una decisione in merito? E soprattutto il Giacobbo, vicedirettore di Rai2, difenderà il suo operato oppure ammetterà di aver toppato? Aggiornamenti nelle prossime puntate.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

5 Comments

  1. Angelo

    gennaio 14, 2013 at 21:03

    Questi dell’Uaar stanno veramente messi male!! … sembrano dei bambini viziati che strillano perche pretendono di volere il mondo come vogliono loro, dei veri e propri integralisti, vogliono integrare il loro pensiero senza senso a tutti, soffocando la libertà altrui!! … già dall’episodio degli spot sugli autobus la dice tutta!!

  2. Vito Tricarico

    gennaio 15, 2013 at 00:05

    simpatizzo per l’UAAR, però questa la trovo esagerata!

  3. Samuele

    gennaio 15, 2013 at 05:27

    Molto meglio Voyager che l’attuale SuperQuark, troppi argomenti noiosi e messi insieme in Super Quark!
    Ho visto la 2° puntata di Voyager, più lo guardo più mi piace, è un programma di ottima qualità!
    Certe persone sembrano limitate a certi temi che vogliono subito toglierli agli altri!
    L’uaar e le persone che la compongono devono imparare ad essere umili e anche educati!

    Mi sà che l’uaar vuole solo farsi pubblicità!

    Riguardando la Rai e Roberto Giacobbo saranno molto professionali nell’ignorare una questione di tale bassezza e ridicolità posta dall’uaar

  4. Uaar

    gennaio 15, 2013 at 05:44

    Le Madonnine Animate sono la cosa che ci ha fatto rodere il culo!! … più di tutti!! … noi siamo come bambini perche vogliamo il mondo come piace a noi! … meglio integralisti, integrare il nostro non credo a tutti! … Voyager di Giacobbo e Mistero (italia1) con i suoi temi ci ha fatti tremare veramente, perche ci mettono di fronte al mistero, ma noi chiudiamo le porte ai misteri e a temi spirituali perche abbiamo paura!
    Infatti il tema dell Madonine Animate era troppo evidente che c’era qualcosa di reale, perchè era un fatto pubblico, ci mette paura quindi dobbiamo togliere a tutti ciò che preferiamo, per la precisione integrare la nostra posizione a nostro piacimento!

  5. Pamela

    gennaio 16, 2013 at 05:39

    VERGOGNA uaar !!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *