Nicole Minetti “punzecchiata” da Berlusconi: “Non ha più l’equilibrio che mostrava prima”

By on gennaio 3, 2013
Berlusconi a Sky Tg24

text-align: justify”>Berlusconi a Sky Tg24Tra Nicole Minetti e Silvio Berlusconi sembra ormai essere sceso il gelo. La conferma di quella che fino ad ora sembrava un’ipotesi lontana ed improbabile, è arrivata in diretta durante l’intervista di Sky Tg24 all’ex presidente del Consiglio. Pur senza scendere in polemica con l’uscente consigliere regionale della Lombardia, ufficialmente fuori dal giro della politica attiva, il Cavaliere ha per la prima volta preso le distanze dall’igienista dentale e showgirl riminese, lasciando intendere future mosse nella stessa direzione.  Sullo sfondo delle parole di Berlusconi, il peso della campagna elettorale si avverte nettamente, essendo forte l’esigenza in questa prima decisiva fase di rilancio della candidatura (e della coalizione) di mettersi alle spalle vecchie spinose questioni tra il pubblico e il privato.

Nicole Minetti mi fu presentata da Don Verzè e la facemmo esaminare da 5 scrutatori nella nostra sede milanese. Non è facile fare politica in Italia se si è belle” ha esordito Berlusconi, aprendo lo scottante argomento di fronte al giornalista di Sky Gianluca Semprini. La scelta di candidare (nel listino “blindato” di Formigoni) la giovane ed avvenente valletta di Colorado Cafè e Scorie, con una corsia preferenziale contestata sia all’interno che all’esterno del Pdl, è stata giudicata quasi unanimemente un errore politico che adesso lo stesso leader del centro-destra sembra indirettamente ammettere: Nicole è stata travolta da un’onda più grande di lei, molti le sono andati contro in modo eccessivo ma adesso forse ha perso l’equilibrio che sembrava avere”.

Nicole Minetti dovrà difendersi nel processo Ruby dall’accusa di favoreggiamento della prostituzione (anche) minorile, allo stesso modo di Emilio Fede e Lele Mora, mentre l’ex premier rimane imputato per concussione e prostituzione minorile. Se le cosiddette “cene eleganti” di Arcore sono soltanto un lontano ricorso per i diretti interessati, inalterate sono le riserve dei pm di Milano sulla reale natura delle feste celebrate nelle dimore “presidenziali” negli anni scorsi, soprattutto per quanto concerne il ruolo delle numerose “olgettine” invitate e spesso ricompensate per la partecipazione alle serate in questione.

Tra le tante ragazze-immagine coinvolte negli spettacoli a casa Berlusconi, la Minetti risultava (secondo quanto riferito da alcuni testimoni) una delle più attive, nonostante l’importante carica “istituzionale” ricoperta dal 2010. Balletti sensuali, strip tease ed atteggiamenti particolarmente “confidenziali” verso il padrone di casa, raccontati nel corso dei primi atti del processo da Chiara Danese, Imane Fadil ed altre “pentite” della comitiva di Arcore: abbondante il materiale, spesso penalmente irrilevante, al vaglio della procura di Milano.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

4 Comments

  1. orenbuch

    gennaio 3, 2013 at 15:15

    Mio sogno SILVIO detto che la Minetti perso equilibro?ma mi quando io vedo SILVIO,subito va in letto,e non perso equilibro,ma ho molto piacere,io adoro SILVIO,piu io lo vedo,piu ho voglia di SILVIO,mon amour SILVIO

  2. orenbuch

    gennaio 3, 2013 at 15:25

    Che peccato che un amore impossibile,mi avrei fa tanto piacere e bene d’incontrare,abbracciare tesoro mio SILVIO,non so perche,ma io l’adoro come mai ho era innamorata d’uno uomo,SILVIO a un viso d’amore,simpatico,affetuoso,un sogno…la Minetti e altra a molto fortuna avere abbracciare,sentire tesoro mio SILVIO

  3. fasoli serenella

    gennaio 3, 2013 at 20:36

    ma che dici vecchio bugiardo , ma non lo sai che mi sono divertita moltissimo ascoltare le tue smancerie con la tua amica e (p………..na) che coraggio ragazzi!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Marco Franco

    gennaio 5, 2013 at 02:04

    Come ho scritto anche nell’articolo, credo che il passo indietro di Berlusconi sulla Minetti fosse necessario: forti erano stati negli ultimi mesi i “mal di pancia” dentro il Pdl per la gestione delle candidature (soprattutto) nella Regione Lombardia…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *