Piazzapulita in onda su La7 da lunedì 7 gennaio. Corrado Formigli: “Io e Santoro? Siamo diversi”

By on gennaio 5, 2013

text-align: center”>Piazzapulita in onda da lunedì 7 gennaio

Piazzapulita trasloca al lunedì sera al posto de L’Infedele di Gad Lerner: il programma di Corrado Formigli non sarà più costretto a restare in panchina aspettando l’alternanza della messa in onda con Michele Santoro. I buoni ascolti dello scorso anno e l’incoraggiante risultato del primo ciclo di puntate partito lo scorso agosto hanno fattò sì che l’allievo e il maestro si ritrovassero in onda contemporaneamente, in due prime serate che rischiano di sembrare speculari. Corrado Formigli lo sa e avverte: “Il rischio principale è fare tutti le stesse cose e con gli stessi ospiti – ha dichiarato il conduttore in un’intervista al Giornale Noi non vorremmo parlare di alleanze, ma dei problemi della gente. Ai politici vorrei chiedere come risolvere le diseguaglianze crescenti nel nostro Paese. Vorrei che accettassero di rispondere alle domande senza porre condizioni. Preferisco rinunciare a un ospite, piuttosto che a fargli domande vere“.

Piazzapulita e Servizio pubblico racconteranno le settimane febbrili di campagna elettorale che ci attendono. Il programma di Michele Santoro resterà in onda tutti i giovedì a partire dal 10 gennaio (puntata nella quale potrebbe essere ospite il leader del Pdl Silvio Berlusconi). Al suo mentore Santoro, il conduttore di Piazzapulita è riconoscente per l’opportunità straordinaria di lavorare e imparare da lui, ma ci tiene a sottolineare alcune differenze: “siamo di generazioni diverse. Lui ha un’idea molto forte sulla realtà, essendo un giornalista che proviene dalla politica. Io, Alessandro Sortino, Vittorio Zincone e Mariano Cirino abbiamo un grande interrogativo sulla testa. Pensiamo che buon giornalismo sia far sorgere una domanda in più anziché dare solo risposte“.

Piazzapulita, a partire dal 7 gennaio, si unisce dunque alla schiera di talk di approfondimento di La7 che seguono l’attualità politica: a partire dall’appuntamento ormai consolidato con Lilli Gruber e il suo Otto e mezzo e quello settimanale con In onda condotto dalla coppia Telese-Porro. In più, ci sarà il nuovo programma di Gad Lerner, Zeta, in onda dal 25 gennaio nella seconda serata del venerdì, dopo lo show Crozza nel paese delle meraviglie e gli speciali Bersaglio mobile di Mentana. Il rischio omologazione, con un’offera così vasta, esiste di sicuro: quella che era prerogativa di Gad Lerner (temi spesso di nicchia, ospiti poco noti, molto spazio alla riflessione) non appartiene certo allo stile dei vari Formigli e Santoro. Per questo il conduttore di Piazzapulita punterà su una cifra più moderna, quella dell’interattività: “Piazzapulita è un po’ nevrotica, viaggia a ritmo elevato. Abbiamo una redazione di twittatori folli. Anch’io controllo continuamente Twitter… Questa natura frenetica a volte ci viene rimproverata. Tuttavia corrisponde al ritmo della Rete, che ci aiuta a sparigliare, a far entrare nuove storie e nuovi linguaggi”.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *