Quinta Colonna, anticipazioni 28 gennaio: Povertà e Crisi delle banche

By on gennaio 28, 2013
quinta colonna del debbio

text-align: justify”>quinta colonna del debbio

QUINTA COLONNA, ANTICIPAZIONI 28 GENNAIO – Torna con il suo quarto appuntamento dall’inizio del 2013 Quinta Colonna, programma di Rete Quattro che anche quest’anno passerà sulla rete Mediaset ogni lunedì in prima serata. Il conduttore nonchè giornalista Paolo Del Debbio ci accompagnerà in studio nello sviscerare, assieme ai numerosi ospiti e collegamenti nelle piazze italiane, tutti i vari argomenti che più appassionano l’opinione pubblica italiana. Come di consueto, in questo articolo vi anticiperemo quali saranno i temi e gli ospiti di puntata.

Nella puntata di questa sera 28 gennaio dal titolo “Misteria e Nobiltà”, si parlerà ancora una volta di povertà e dei poveri cittadini italiani a sottostare alla grave pressione fiscale fatta di tasse ed aumento dei prezzi. Un’occhiatina verrà data anche alla Crisi delle Banche (con irrimediabile frecciatina alle fazioni centriste e di sinistra col caso Monte Paschi di Siena, siamo a Mediset no?). Nel corso della puntata, è stato annunciato anche un faccia a faccia fra Gianfranco Fini e Renata Polverini.

Oltre a Fini e alla Polverini, interverranno nella trasmissione: Maurizio Gasparri (Pdl), Marina Sereni (Pd), Gabriella Stramaccioni (Rivoluzione civile) e il presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti. Ultimo, ma non per importanza, il consueto collegamento con alcune piazze italiane; questa settimana troveremo alcuni inviati in provincia di Crotone, a Milano e a Napoli per capire com’è cambiata la spesa degli italiani.

L’appuntamento è per stasera lunedì 28 ottobre, in prima serata, alle 21.10 su Rete Quattro.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *