Silvio Berlusconi ad Antenna Sicilia: “Qui c’è bisogno di una vittoria 61 a 0”

By on gennaio 14, 2013

text-align: center”>Silvio Berlusconi attacca Monti e Ingroia

La campagna elettorale per le prossime elezioni, breve e tutta giocata in tv, si sta rivelando su misura per Silvio Berlusconi: dopo aver raggiunto il suo scopo (ottenere visibilità presso un grande pubblico) con l’ospitata nel “contesto nemico” di Servizio pubblico di Michele Santoro, il Cavaliere è tornato in tv giocando in casa, o perlomeno in territorio neutro. Così stamattina ha parteciparto alla “Telefonata di Maurizio Belpietro” su Canale5, durante la quale ha confermato che preferirebbe fare il ministro dell’Economia e dello Sviluppo perchè “è lì che si deve operare sulla grande macchina dello Stato“. Poi ha iniziato il suo tour sulle tv regionali, già annunciato una settimana fa, con due interventi alla tivù fiorentina Italia 7 e all’emittente Antenna Sicilia.

Berlusconi si mostra ottimista sulla possibilità di recuperare lo svantaggio nei confronti del Pd (circa dieci punti stando all’ultimo sondaggio Ewg per TgLa7) con la sua campagna elettorale fino al 24 febbraio. Una convinzione cresciuta con l’esito dell’ospitata a Servizio pubblico: “Dopo Santoro hanno cominciato a crederci un po’ tutti. E da quelle parti la sinistra ha cominciato davvero a preoccuparsi” ha dichiarato a Belpietro. Ad Antenna Sicilia, intervistato dal direttore Martina Giuffrida, Berlusconi ha puntato tutte le sue speranze di successo proprio sul voto nell’isola, storico fortino del centrodestra e oggi teatro dell’exploit del Movimento 5 Stelle, che alle scorse regionali è risultato il partito più votato: “In Sicilia c’é bisogno di un voto che ricordi quel 61 a 0 di qualche anno fa” ha dichiarato Berlusconi (dopo il salto, il video dell’intervista).

Silvio Berlusconi ha mostrato grande entusiasmo per la riunificazione delle diverse anime del centrodestra siciliano, confidando che questa ritrovata alleanza sia in grado di battere il Pd e i grillini: Finalmente in Sicilia si è fatta strada il buon senso che é mancato negli accordi che dovevano esserci per le Regionali. Con il mio intervento i contrasti si sono appianati e i moderati si presentano compatti. Era questione tutta siciliana  legata a personalismi, in cui non c’entra niente l’atteggiamento del Pdl a livello nazionale“. Inevitabile la domanda sulla candidatura di Marcello Dell’Utri, condannato in secondo grado per associazione mafiosa (sentenza annullata dalla Cassazione e rinviata in appello) e coinvolto nell’inchiesta sulla trattativa Stato-mafia, nell’ambito della quale quale è stato chiesto il suo rinvio a giudizio con l’accusa di violenza o minaccia a corpo politico dello Stato. Chi ha avuto una condanna definitiva non sarà in lista, conferma Berlusconi, mentre per gli indagati come Dell’Utri “sarà il nostro comitato di presidenza a esaminare la lista dei candidati e a decidere“. Il leader Pdl ha anche commentato la discesa in campo di Antonio Igroia, il magistrato antimafia siciliano che è stato titolare dell’inchiesta sulla trattativa e che ora è il candidato premier per la lista Rivoluzione civile:  “E’ sotto gli occhi di tutti quello che è successo con Ingroia che è sceso in politica e che per diversi anni ha tenuto in mano inchieste delicatissime sulla mafia e le ha portate avanti con la sua testa di uomo dell’estrema sinistra“. Il lungo tour televisivo di Berlusconi si è concluso a Lo Spoglio, lo spazio di approfondimento politico di SkyTG24 condotto da Ilaria D’Amico, dove Berlusconi ha risposto all’attacco di Monti (che durante la registrazione di Porta a Porta lo ha definito “un’illusionista” e “un pifferaio magico“): “Anche lui ha fatto illudere noi: è veramente un bluff e ci siamo caduti tutti. Abbiamo tutti sperato che questo signore fosse quello che appariva. Probabilmente vuole tassarmi anche il piffero“. E domani si ricomincia da Omnibus.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *