Superbrain-Le Supermenti: seconda edizione in primavera?

By on gennaio 6, 2013
foto del logo di superbrain le supermenti

text-align: justify”>foto del logo di superbrain le supermentiSUPERBRAIN SALUTA IL PUBBLICO DOPO LA PRIMA EDIZIONE. Ieri sera è terminata la prima brevissima edizione di Superbrain-Le supermenti. La trasmissione, che ha riportato in video Paola Perego dopo alcuni mesi di stop, ha avuto un buon riscontro di pubblico totalizzando nella puntata di ieri 4.712.000 telespettatori per uno share del 20,77%. Forte di una debole controprogrammazione, nonostante il periodo per la sperimentazione non fosse dei migliori (durante le pause natalizie il pubblico televisivo latita) il programma è stata apprezzato dal pubblico di Rai1. Finita la prima edizione, che ieri sera ha proclamato il vincitore (il piccolo Andrea), si pensa già ad una possibile seconda edizione. Twitter come sempre in questi casi è foriero di notizie sull’argomento. Ai vari fan della trasmissione che chiedono una seconda edizione già in primavera, il neo direttore Giancarlo Leone risponde quanto segue:

Giancarlo Leone ?@giankaleone

Ci proveremo. Ma è molto complessa la ricerca dei concorrenti superdotati. #superbrainlesupermenti . Comunque lo riprenderemo.

La volontà di realizzare del test una serie, con un numero di puntate che potrebbe aggirarsi tra le sei e le otto, c’è, ma la difficoltà nella realizzazione del programma è nella fase di casting.

Secondo Leone sarebbe molto difficile trovare dei concorrenti all’altezza della trasmissione. Pronta arriva la risposta di Fabio Pastrello, capoprogetto della trasmissione che risponde:

fabio pastrello ?@fabiopastrello

@giankaleone direttore ma noi siamo ‘ricercatori’ di buona volontà…

L’autore sembra molto intenzionato a continuare, e si dice pronto a proseguire la ricerca. Sta di fatto che visti i buoni risultati del test, in Rai dovrebbero già da subito cominciare a pensare ad una seconda edizione del format per due motivazioni differenti. La prima è quella di onorare il contratto Rai di Paola Perego in scadenza a giugno che appare sempre meno in tv, e poi perché non coltivare un programma dalle forti potenzialità come questo sarebbe collocabile tra i reati televisivi. Ricordiamo agli addetti ai lavori Rai che la stessa sorte toccò ad Italia’s got talent, la cui prima puntata pilota andò in onda più o meno nello stesso periodo di qualche dicembre fa. Oggi tutti noi siamo al corrente del boom di ascolti che ha realizzato nella scorsa edizione, la terza. Inoltre la Rai, dopo lo show nostalgia di Carlo Conti: I migliori anni, non ha altri format da programmare al sabato sera. Pensare di collocare la seconda edizione di Superbrain-Le Supermenti al termine dei Migliori Anni potrebbe essere un’idea vincente per far fronte alla forte concorrenza di Amici. Staremo a vedere le prossime strategie di palinsesto di mamma Rai.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *