Tiziano Ferro a Le Invasioni barbariche: “Sono stato lasciato dal mio ex compagno. Era la prima volta che mi innamoravo”. Possibile un ritorno di fiamma?

By on gennaio 24, 2013
foto di tiziano ferro

text-align: justify”>foto di tiziano ferroNUOVO CICLO PER LE INVASIONI BARBARICHE. OSPITE TIZIANO FERRO. Ieri sera è ricominciata la trasmissione di Daria Bignardi: Le invasioni barbariche con un buon riscontro di pubblico (1.165.000 telespettatori per uno share del 4,91%). Tra un Matteo Renzi post sconfitta elettorale e i tre giudici di Masterchef sempre più cattivi a tutti i costi, arriva alla fine della puntata Tiziano Ferro, per la prima volta nel salotto di La7. Daria comincia lasciandosi andare ad apprezzamenti sulla fisicità del cantante: “hai un fisicone, ma non si vedeva dalle foto. Tu vai in palestra tutti i giorni come Fabrizio Corona.” L’associazione al re dei paparazzi fresco di latitanza, non deve essere per nulla piaciuta a Tiziano. Il cantante, ribadisce la sua passione per il talent culinario Sky e ringrazia Daria per averlo invitato in puntata così da avere avuto modo di conoscere i tre giudici. L’intervista va avanti e il tema ricorrente sono i problemi d’amore del cantante. Diciamo che Tiziano non è nuovo a lamentele di questo genere. Chi, come me, ha avuto modo di leggere il suo libro (Trent’anni e una chiacchierata con papà) sa perfettamente che si tormenta molto spesso per la mancanza di una persona stabile, di un rapporto duraturo ed è sempre alla ricerca disperata di un amore da favola, di quelli che ti travolgono e ti lasciano senza fiato.  

“Il 2012 è un anno cominciato male, con la morte di mio nonno e proseguito male perché sono stato lasciato dal mio compagno. Durante tutto l’anno avevo cantato che l’amore è una cosa semplice e in realtà semplicemente inizia e semplicemente finisce.  Era la prima volta che mi innamoravo, e ho avuto modo di capire degli aspetti di me che sapevo essere tali: mi sono scoperto monogamo”.

Dalle parole del cantante scopriamo una persona ancora presa dal suo ex fidanzato, che non ha del tutto superato la fine di questa storia. Infatti nel prosieguo dell’intervista si lascia andare ad un compromettente: “la persona che amo” correggendosi poi con  “amavo” che non lascia alcun dubbio. Sulla fine della storia Tiziano sottolinea: “ È finita perché da parte sua non venivano accettati alcuni lati del mio carattere, dall’altra parte io non sono riuscito a offrire a lui le sicurezze che cercava”.

Omosessualità; Tiziano la definisce: “ più che una  scelta sessuale è una dimensione sentimentale, l’omosessualità è sempre amore, amore vero che ti consuma e ti da nel bene e nel male”. È  sicuro che le storie omosessuali finiscono più facilmente rispetto a quelle eterosessuali perché di fronte alla prima difficoltà non si ha quello stimolo e quella voglia in più rappresentati dal matrimonio e dai figli, che fanno in modo di voler andare avanti e di cercare di superare i problemi.

Sul delicato tema del matrimonio gay è molto determinato:

penso che sia necessario lottare. Io non voglio più vivere all’estero e aver paura di isolarmi o aver paura di stare bene. Se mi posso sposare in Italia bene oppure io non mi sposo, non me ne vado in Spagna a sposarmi. Io credo che è importante tener duro, rimanere qui e far capire che ci si ama anche qui nonostante i limiti. Lascerei la scelta del matrimonio all’individuo. Io, finora non ho neppure mai immaginato questo giorno anche quando ero insieme alla persona che ho amato di più”.

Non chiude completamente le porte alla sua ex fiamma e sulle possibilità di un futuro ritorno sottolinea: “credo nelle fasi, nei momenti, nella sopportazione e nella lotta, ma bisogna essere in due“. Il suo pensiero fisso è rappresentato dall’amore e non vede l’ora di innamorarsi nuovamente . Viene mostrato, nel corso della chiacchierata, il filmato di una sua recente intervista al C’è posta per te spagnolo, dove il cantante di Latina dichiara di essere fidanzato con un famoso conduttore italiano. La Bignardi coglie al volo la battuta per fare delle ipotesi su possibili partner di Tiziano. Non rientrano nei suoi canoni Vespa, Santoro e Lerner; non sa chi sia Formigli, l’unico che potrebbe in qualche modo interessargli è Fabio Fazio. L’intervista si chiude con una splendida interpretazione di una cover di Nesli: La fine.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *