Twin Peaks: David Lynch realizzerà una nuova stagione nel 2016?

By on gennaio 6, 2013
foto serie tv twin peaks

text-align: center;”>foto serie tv twin peaks

TWIN PEAKS: chi non ricorda la serie tv ideata da David Lynch e Mark Frost andata in onda per due stagioni tra l’aprile del 1990 e il giugno del 1991? Parliamo naturalmente di uno degli eventi più importanti della storia della televisione, uno show diventato cult che ha cambiato per sempre le regole di concezione delle serie tv per stile e narrazione. Come dimenticare le atmosfere ambigue e la dimensione surreale che soltanto un regista come Lynch poteva dare a tutta la saga? Tanti, troppi, sono stati i programmi che hanno tentato di emulare la sua creatura, senza riuscirci.

TWIN PEAKS racchiude tanti generi: è soap-opera, è horror, è thriller poliziesco e persino fiction scientifica. Da sempre viene citato come un esempio di televisione postmoderna, capace di tenere incollato il telespettatore davanti allo schermo come fino a quel momento nessun programma era (mai) riuscito. Per mesi, anni forse, riecheggiava quel tormentone: “Chi ha ucciso Laura Palmer?”. Ebbene, le capacità registiche di Lynch sono evidenziate soprattutto dall’impatto che la serie ha avuto sul pubblico, che l’ha trasformata in un “oggetto da collezione” prezioso. D’altronde già nelle prime sequenze di ogni puntata, proprio sulle ormai famose note della sigla composta da Angelo Badalamenti, si intuisce cosa stiamo per vedere, o almeno lo crediamo: le due cascate, un soprammobile che rappresenta due cani, una delle attrici che si riflette nello specchioun elemento, questo, che ci condurrà attraverso la storia fino all’ultima sequenza -. Cadiamo nel vortice della visione, dell’irrealtà, e non sappiamo distinguere ciò che è vero da ciò che non lo è.

TWIN PEAKS è stata la ciliegina sulla torta della carriera di David Lynch, che assieme al collega Frost ha voluto stravolgere il senso della soap-opera con un alone di mistero, creando una trama nella trama dove ogni personaggio ha una storia ben delineata, e dove il tempo sembra essersi fermato. Lo stesso regista disse che pur essendo nel 1989, gli abitanti della piccola cittadina americana sembravano catapultati negli anni Cinquanta. Ma come sarebbe oggi TWIN PEAKS? Che impatto avrebbe sui telespettatori a distanza di venticinque anni? David Lynch non sembra esserne spaventato. Pare infatti che stia lavorando alla realizzazione di un seguito, una nuova stagione che potrebbe vedere la luce nel 2016. D’altronde, Laura Palmer lo aveva promesso al detective Cooper quando all’interno della red room gli aveva annunciato che si sarebbero visti proprio dopo venticinque anni.

TWIN PEAKS tornerebbe con il suo cast al completo, quello originale composto da Kyle MacLachlan (Dale Cooper), Michael Ontkean (Harry S. Truman), Sheryl Lee (Laura Palmer), Ray Wise (Leland Palmer), Lara Flynn Boyle (Donna Hayward), James Marshall (James Hurley), Dana Ashbrook (Bobby Briggs), Eric Da Re (Leo Johnson), Sherilyn Fenn (Audrey Horne), Richard Beymer (Benjamin Horne), Piper Laurie (Catherine Packard Martell), Joan Chen (Josie Packard) e Kenneth Welsh (Windom Earle). La terza stagione, acclamata soprattutto dai fan della serie, dovrebbe ripartire dall’ultima sequenza, quando il telespettatore scopre che anche il detective Cooper è impossessato dallo spirito di Bob.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 Comments

  1. tommy

    gennaio 25, 2013 at 17:38

    bella recensione, peccato solo che Jack Nance non potrà essere nel cast per cause dovute a un DECESSO che ha avuto 15 anni fa ahahah

    • Luca Mastroianni

      gennaio 26, 2013 at 10:03

      ops, chiedo venia! Correggo subito!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *