Ultimo 4 – L’occhio del falco, il regista Michele Soavi: “Questa è la storia vera di un uomo”

By on gennaio 7, 2013
foto fiction ultimo l'occhio del falco

text-align: center;”>foto fiction ultimo l'occhio del falco

ULTIMO 4 – L’OCCHIO DEL FALCO è la miniserie prodotta da Taodue e diretta da Michele Soavi che sarà in onda stasera e domani in prima serata su Canale 5. Protagonista della fiction è Raoul Bova, che vestirà i panni del capitano dei ROS che nel 1993 catturò il boss mafioso Totò Riina, mandante degli omicidi – tra gli altri – dei magistrati anti-mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Ultimo era il nome in codice di Sergio De Caprio, che in questa trasposizione televisiva sarà protagonista della fase terminale del suo incarico. Verranno raccontate le vicende che lo hanno coinvolto nel processo per favoreggiamento a Cosa Nostracon accuse dalle quali è stato poi assolto -, il trasferimento al reparto del Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri, e le attività di sostegno per ragazzi in difficoltà. A descrivere il personaggio è proprio il regista Michele Soavi.

ULTIMO 4 – L’OCCHIO DEL FALCO, ha detto, è la vera storia di un uomo che prima è stato esaltato per aver arrestato Riina, poi è stato vittima di un ingiusto processo dal quale ne è uscito pulito e infine si è schierato nella lotta all’ecomafia.

L’intento della quarta stagione della miniserie, ha aggiunto, è quello di ricordare la sua vicenda attraverso questi fatti, i dati processuali e naturalmente la sua vita privata. Soavi ha spiegato che con Raoul Bova, protagonista in questi primi mesi del 2013 anche dell’altra fiction Come un delfino 2, si è creata una grande intesa ed è nata un’amicizia. Il suo personaggio avrà l’onore di comparire nella casa famiglia voluta dal vero Colonnello Ultimo a Roma, dove viene praticata la pet therapy con degli uccelli rapaci ai bambini con problemi di handicap.

ULTIMO 4 – L’OCCHIO DEL FALCO è il titolo nato per onorare la memoria di Giovanni Falcone, ma anche per ricordare il falco trovato da un bambino, ha concluso Soavi, mentre il Colonnello Ultimo ha spiegato che la fiction è stata realizzata con lo scopo di parlare della lotta alla mafia “fatta da gente semplice, come sono i nostri carabinieri, sulla strada”. Con questo si è augurato che i ragazzi di oggi riescano a capire il valore delle istituzioni e della giustizia.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *