Voyager, anticipazioni 28 gennaio: la Giornata della Memoria, gli alieni e i miracoli

By on gennaio 27, 2013
voyager 2013 logo

text-align: justify”>voyager 2013 logo

VOYAGER, ANTICIPAZIONI 28 GENNAIO – Torna il prossimo lunedì 28 gennaio, l’appuntamento con il programma d’inchiesta Voyager che, condotto da Roberto Giacobbo, ci porterà a scoprire storie e mistero che circondano la storia del nostro pianeta. In questa nuova puntata, ampio spazio verrà dedicato alla Giornata della Memoria (già ampiamente celebrata nei canali Rai) dove verranno raccontate le vicende di Irena Sendler, una coraggiosa donna polacca che durante la Seconda Guerra Mondiale riuscì a salvare 2500 bambini ebrei, facendoli fuggire con uno stratagemma dal ghetto di Varsavia.

Il conduttore di Voyager incontrerà proprio uno di questi bambini sopravvissuti al dramma della Shoah mentre, grazie ad una docu-fiction di qualità cinematografica, il programma ricostruirà la vera storia di questa eroina sconosciuta al grande pubblico. Spazio anche al mondo degli alieni: nel dicembre 2012 il premier russo Dmitry Medvedev, durante un fuori onda, ha rilasciato delle dichiarazioni sconvolgenti dove dichiarava di possedere una valigetta top secret con le prove dell’esistenza degli extraterrestri. Evento più volte accennato da Daniele Bossari nell’ultima stagione di Mistero.

Infine, la storia incredibile di un bambino australiano finito con il passeggino sotto le ruote di un treno in corsa, sotto gli occhi disperati della madre, ma miracolosamente salvo. Un episodio davvero drammatico ripreso dalle telecamere di sorveglianzadella stazione. Come ha fatto il pargoletto a salvarsi? Si può parlare di un miracolo o la scienza ha una spiegazione concreta?

Questi e altri mini servizi nella prossima puntata di Voyager, lunedì 28 gennaio alle 21.10 su RaiDue.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *