Zelig 2013 con Mago Forest e Teresa Mannino alla conduzione: ” Sarà una buonissima annata. Giochiamo a Franco e Ciccio”

By on gennaio 2, 2013
foto di zelig 2013 con teresa mannino e mago forest

text-align: justify”>foto di zelig 2013 con teresa mannino e mago forestZELIG 2013 CAMBIA PELLE. 2013 anno di cambiamenti. Cambiamenti che dal 14 gennaio riguarderanno la nuova versione dello storico varietà satirico di Canale5: Zelig. Lo show torna in prima serata con molte novità. La prima riguarda la conduzione, dopo tante edizioni condotte da Claudio Bisio e ultima cronologicamente Paola Cortellesi, quest’anno si cimenteranno nell’ardua impresa due volti storici dello show promossi da comici a conduttori: Teresa Mannino e Mago Forest. La prima, già volto di Zelig, ha condotto per vari anni lo spin-off di seconda serata Zelig Off. “Ho pianto di emozione come ricevendo una grande prova di affetto. In realtà o funzioni o no, il cabaret è molto meritocratico” (fonte Tv Sorrisi e Canzoni) sottolinea la Mannino. Michele Foresta (in arte Mago Forest) quando ha saputo di esser stato scelto: “prima sono stato felicissimo, poi un po’ preoccupato, c’era il confronto con Claudio Bisio. Ma Zelig è l’habitat naturale di tutti i comici”. I due hanno cominciato in periodi diversi la loro cavalcata sul palco di Zelig. La prima volta di Forest risale a trent’anni fa “Il primo locale si chiamava ‘L’ultimo metrò’, a quel tempo a Milano bastava una luce e un microfono per fare spettacolo”, mentre per la Mannino il debutto è più recente “nel 2004 arrivai in viale Monza per il provino, avevo scritto un piccolissimo pezzo di satira politica sul condono edilizio, c’erano una trentina di comici e nessuno rideva, ‘vabbè ci ho provato’ mi sono detta, poi mi hanno chiamata”.

Sta di fatto che quel palco ha portato fortuna ad entrambi. Forest è stato scelto dalla Gialappa’s, che lo ha notato proprio nei suoi interventi a Zelig, come conduttore delle varie versioni di Mai dire; mentre per la Mannino ha rappresentato la nascita artistica che le ha permesso di fare cinema, tv, fiction e in ultima istanza il suo one woman show Se stasera sono qui su La7. Altra novità riguarda la location, via dal Teatro dei Arcimboldi (sede delle ultime edizioni) si approda in una tensostruttura in Piazzale Cuoco a Milano, per ricreare il clima più cabarettistico che gli autori del programma Gino&Michele vogliono restituire allo show. La struttura imponente, può ospitare fino ad un massimo di 1600 persone paganti. Novità anche per quanto riguarda la parte musicale: approda a Zelig Giuliano Palma e la sua orchestra La Giuliano Palma Orchestra, che si è già cimentata nella reinterpretazione della storica sigla di Zelig.

I comici dello show saranno al 50% volti nuovi (testati già a Zelig Off) e per l’altro 50% storici personaggi della trasmissione. Tra questi ci saranno: Nuzzo & Di Biase, i Pali & Dispari, Leonardo Manera, Simone Barbato e tanti altri. Due i ritorni attesi: il primo riguarda Anna Maria Barbera, la Sconsolata di qualche edizione fa, che dopo aver tentato di intraprendere altre strade ritorna a casa madre; l’altra sono I Fichi D’india, già apparsi a Colorado. Tra le nuove leve da segnalare:  Maria Pia Timo, che proporrà una critica sociale ai call center, Corinna Grandi sarà la valletta un po’ sciroccata, i Beoni si cimenteranno nelle campagne di comunicazione sociale e Nadia Puma sarà l’annunciatrice vintage di Mediaset. Per Teresa Mannino “il conduttore non è il più bravo. Per condurre devi essere generoso, saper metterti da parte. Checco Zalone o Sconsolata sono grandi talenti, ma probabilmente non adatti alla conduzione”. Il nuovo duo di conduttori promette una buonissima annata: “Saremo presentatori scalcinati. Giochiamo a Franco e Ciccio.”  Appuntamento a lunedì 14 Gennaio in prime time su Canale5 per vedere i risultati di questa attesa trasformazione.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *