Ballarò, Silvio Berlusconi: “Perché non abbiamo fatto tutto questo prima? Avevamo altre priorità”

By on febbraio 6, 2013
Silvio Berlusconi ospite di Ballarò

text-align: justify”>Silvio Berlusconi ospite di Ballarò

BALLARO’ ha ospitato nella serata di ieri 5 febbraio Silvio Berlusconi, che dopo essere stato introdotto da uno spumeggiante Maurizio Crozza nella sua esilarante imitazione dell’ex Premier, è stato intervistato da Giovanni Floris in chiusura di puntata in cui ha illustrato il suo programma elettorale. Davanti a un Giovanni Floris lucido e inflessibile, Berlusconi ha potuto spettacolarizzare poco la sua partecipazione al programma, anche se non sono mancate le battutine e le frecciatine ai suoi avversari  politici, in primis a Oscar Giannino che recentemente lo ha definito un buffone: “Se andiamo a dare ai voti ai Giannino di turno non si va da nessuna parte. Dovremmo fare come in America, da una parte i Democratici, dall’altra i Repubblicani”.

SILVIO BERLUSCONI richiamato al senso del dovere dal suo “tramonto operoso” in cui ha creato una Fondazione per l’edificazione di ospedali per i bambini nel mondo oltre al Progetto dell’Università delle Libertà, è tornato in politica senza però candidarsi a Premier perché, ha affermato, “dopo l’esperienza di 10 anni Governo ho constatato che le cose importanti si devono fare nel Ministero dell’ Economia e dello sviluppo”. E a questo proposito Giovanni Floris ha controbattutto immediatamente in maniera molto abile e maliziosa: “Dunque il ruolo di Premier non serve a molto, è per questo che lo lascia ad Alfano?” e la risposta di Berlusconi è stata immediata: “Alfano attualmente è il migliore professionista della politica in campo. Non c’è nemmeno uno, tra i politici attuali,  che sarebbe degno di essere assunto nella mia azienda”.

 Alla domanda fatidica di Giovanni Floris che riecheggia nei medesimi interrogativi degli Italiani ossia: “Perché non lo ha fatto prima?”, riferendosi all’abolizione dell’Imu, al taglio del finanziamento pubblico ai partiti, al condono tombale e altre promesse dell’attuale campagna elettorale dell’ex Premier, Berlusconi ha risposto: “Perché il Governo deve agire sui disegni legge e avevamo delle altre priorità”. Un testa a testa che è rimasto confinato nelle parallele linee di un binario, quello tra Floris e Berlusconi dunque, e per chi si aspettava lo show come in Servizio Pubblico,  ha dovuto accontentarsi dell’imitazione parossistica di Maurizio Crozza.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *