Bersaglio mobile: Enrico Mentana ospita Berlusconi, Bersani e Monti

By on febbraio 19, 2013

text-align: center”>Enrico Mentana presenta Bersaglio mobile con Monti, Bersani e Berlusconi

Bersaglio mobile di Enrico Mentana il suo confronto tra candidati premier e leader di coalizioni l’avrà, ma sarà un confronto a distanza, in differita, per così dire, visto che i diretti interessati non hanno raggiunto un accordo. Il programma del direttore del TgLa7, che torna in tv di tanto in tanto con approfondimenti sull’attualità politica e non solo, ospiterà i tre principali leader che si confrontano alle elezioni poliche del 24 e 25 febbraio, con tre interviste in tre diversi momenti della puntata. Nessun faccia a faccia, dunque, ma la possibilità di ascoltare semparatamente il leader del centrodestra Silvio Berlusconi, il capo della coalizione di centro Mario Monti e il candidato premier del centrosinistra Pierluigi Bersani.

Bersaglio mobile sopperirà così al mancato confronto tra leader tanto invocato e destinato (con tutta probabilità) a non realizzarsi: Mario Monti ha chiesto a più riprese un dibattito tv a tre con Bersani e Berlusconi per mettere a confronto le diverse proposte di governo, arrivando perfino ad accettare un confronto a sei che includa Ingroia, Giannino e un portavoce del Movimento 5 Stelle di Grillo, come richiesto da Pierluigi Bersani. L’unico a questo punto a far saltare il banco è Silvio Berlusconi, che attraverso Paolo Bonaiuti ha invitato il direttore generale Rai Luigi Gubitosi a non farsi “portavoce” delle sole istanze di Monti e Bersani, ma di considerare anche la proposta di Berlusconi di una sfida a due con il segretazio del Pd. Nella confusione generale, Mentana approfitta per raccogliere quel che può, tre interviste in prima serata a meno di una settimana dal voto.

Bersaglio mobile, in onda martedì 19 febbraio, approfitterà dell’assenza di Ballarò, trasmesso per due domeniche consecutive per lasciare spazio alle tribune elettorali, e di Servizio pubblico di Michele Santoro. Il conduttore si è preso infatti una lunga pausa dalle scene in concomitanza con il Festival di Sanremo, per tornare in onda solo ad urne chiuse, il giovedì successivo al voto. Ci penserà Enrico Mentana all’ultimo approfondimento politico prima delle elezioni, peraltro in una giornata delicatissima per La7, in cui sembra ormai ufficiale che il nuovo proprietario dell’emittente, se tutto procede come previsto fino al cda di telecom del prossimo 4 marzo, sarà Urbano Cairo. E nella stessa giornata in cui proprio Berlusconi ha annullato l’ospitata ad Otto e mezzo della Gruber, dove avrebbe incontrato Marco Travaglio. Un piccolo risarcimento per il direttore del TgLa7, dopo aver visto sfumare proprio a causa dei servizi di alcuni colleghi la tanto auspicata intervista a Beppe Grillo.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *