“Chi l’ha visto?”, anticipazioni puntata del 6 febbraio: 23 anni di silenzio sulla scomparsa di Davide Cervia

By on febbraio 5, 2013
federica-sciarelli-chi-l-ha-visto-in-diretta

text-align: center”>Federica Sciarelli

“CHI L’HA VISTO?”, ANTICIPAZIONI PUNTATA DEL 6 FEBBRAIO. Nuovo appuntamento mercoledì 6 febbraio alle 21.05 su Raitre con “Chi l’ha visto?, il programma dedicato alla scomparse e ai misteri insoluti condotto da Federica Sciarelli e trasmesso dallo storico studio 2 del CPTV della Rai di via Teulada a Roma che questa settimana tornerà ad occuparsi del caso di Davide Cervia, scomparso da Velletri il 12 settembre 1990 dove viveva con la moglie e i suoi due figli. Quella mattina di 23 anni fa l’uomo è uscito di casa molto presto per recarsi alla Enertecnel Sud di Ariccia, l’azienda dove lavorava come perito elettronico. Alle 17.00, finito il turno di lavoro, ha salutato i colleghi ed è salito sulla sua Volkswagen Golf bianca per tornare a casa, dove non è mai arrivato. Davide è stato sequestrato: il giorno della sua scomparsa un vicino di casa ha visto alcuni uomini caricare Davide a bordo di un’auto, ma la sua testimonianza è stata giudicata inattendibile a causa dei suoi problemi alla vista dovuti all’età avanzata. La moglie e la figlia non si sono mai arrese e hanno lanciato un nuovo appello in seguito al quale si è fatto avanti un altro testimone. Verrà riaperto il caso?

DOV’E’ FINITO DAVIDE CERVIA? Gli inquirenti hanno parlato subito di allontanamento volontario nonostante la testimonianza dell’anziano vicino di casa che ha dichiarato di aver visto alcuni uomini caricare con la forza Davide Cervia su un’auto di colore verde scuro. A questa si è aggiunta la testimonianza dell’autista di un autobus che il giorno della scomparsa fu costretto a effettuare una brusca frenata a causa di una Golf bianca e di un’auto verde che gli avevano tagliato la strada a forte velocità. L’uomo ha dichiarato che le auto provenivano da via Colle dei Marmi. Era proprio in quella via che Davide abitava.

LA LETTERA ANONIMA RECAPITATA A “CHI L’HA VISTO?”. L’1 marzo del 1991 una lettera anonima recapitata alla redazione di Chi l’ha visto? ha svelato il luogo in cui era parcheggiata l’auto di Davide, rinvenuta a Roma nei pressi della stazione Termini. Un ex commilitone del periodo in cui Davide era arruolato nella Marina Militare ha avanzato l’ipotesi che la sua scomparsa era da mettere in relazione con le conoscenze sulle armi elettroniche che lui aveva acquisito negli anni. Questa teoria è stata confermata da una serie di lettere anonime recapitate alla famiglia Cervia nei messi successivi alla scomparsa di Davide. Addirittura l’autore di una di queste lettere ha indicato Davide Cervia come vittima di un bombardamento a Baghdad. Un altro ha affermato invece che fosse vivo ma tenuto prigioniero in Arabia Saudita o in Libia.

L’ARCHIVIAZIONE DEL CASO. Il 5 aprile del 2000 il caso è stato archiviato dalla magistratura come “sequestro di persona a opera di ignoti” per l’impossibilità di rintracciare i responsabili. I figli Erika e Daniele e la moglie Marisa a settembre del 2102 hanno citato a giudizio i ministeri della Difesa e della Giustizia davanti al Tribunale civile di Roma chiedendo il risarcimento dei danni subìti “per la violazione di ciò che può definirsi il diritto alla verità”.

 

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *