Elezioni politiche, da Staffelli un Tapiro d’Oro a Fini per il “flop” di Fli

By on
Fini, Futuro e Libertà

text-align: justify”>Fini, Futuro e LibertàLe elezioni politiche si sono appena concluse, con un verdetto “storico” che ha esaltato lo tsunami di Beppe Grillo ed allo stesso tempo punito molti dei leaders di lungo corso, da destra a sinistra passando per il centro moderato. Uno degli illustri sconfitti di questa tornata elettorale è sicuramente Gianfranco Fini, protagonista di una parabola discendente tanto rapida quanto inattesa, soprattutto se si guarda alle performances degli altri alleati della lista “Con Monti per l’Italia”: sia l’Udc di Pierferdinando Casini che Scelta Civica del premier uscente, pur nel contesto di un risultato generale tutt’altro che lusinghiero, sono riusciti ad ottenere una rappresentanza parlamentare, diversamente da Futuro e  Libertà.

Le elezioni politiche hanno diviso l’opinione pubblica ed occupato i palinsesti televisivi per oltre un mese, ma adesso per tutti i piccoli e grandi protagonisti della contesa elettorale è arrivato il momento di fare i primi bilanci, positivi o negativi a seconda del verdetto di domenica e lunedì scorsi. Ad infierire sui cosiddetti “trombati” dal voto degli italiani, come al solito, ci pensano Striscia la Notizia e Valerio Staffelli, pronti a consegnare il celebre Tapiro d’Oro ai candidati usciti con le ossa rotte dal cruciale appuntamento con le urne.

Questa volta nel mirino dell’inseguitore di vip più temuto d’Italia è finito l’ex presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, momentaneamente estromesso dal “giro” della politica che conta a causa della deludente percentuale ottenuta dal suo partito su base nazionale: “Cosa farà, signor Fini, adesso con tutto questo tempo libero che avrà? Vi siete sentiti e consolati con Casini e con Monti?” ha chiesto impietosamente Valerio Staffelli prima che l’esponente della destra “europeista” salisse sull’auto insieme agli uomini della scorta. Facile ed efficace, l’ironia dell’inviato di Striscia, sul futuro di un personaggio politico rimasto sulla cresta dell’onda fino a pochissimi anni fa, adesso relegato in disparte dal severo giudizio degli elettori e condannato ad una probabile pausa di riflessione in vista di una non facile rivincita futura.

Abile a gestire con invidiabile aplomb l’ennesima incursione del combattivo intervistatore, Gianfranco Fini ha portato a casa il simbolico omaggio sottolineando che si trattava del “secondo tapiro ricevuto” senza poi lasciarsi andare ad altri commenti, nonostante le ripetute punzecchiature di Staffelli. Tapiri a parte, la carriera del numero uno di Fli non è certo avviata a conclusione, ma il magro bottino portato a casa con le elezioni del 2013 è la prima traumatica battuta d’arresto dopo vent’anni di ascesa quasi ininterrotta nell’Olimpo della politica italiana.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *