Festival di Sanremo 2013: la conferenza stampa della seconda serata in diretta su LaNostraTv.it

By on febbraio 13, 2013
Foto conferenza stampa Sanremo 2013 con Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

text-align: justify”>Foto conferenza stampa Sanremo 2013 con Fabio Fazio e Luciana LittizzettoFESTIVAL DI SANREMO 2013: CONFERENZA STAMPA DEL 13 FEBBRAIO IN DIRETTA. Dopo aver assistito alla prima serata del Festival è arrivato il momento di fare un po’ di commenti e rispondere alle domande dei giornalisti. Accadrà nella conferenza stampa che partirà alle ore 12.00 dove si commenteranno i risultati d’ ascolto, ma anche alcuni episodi della prima serata. Ci sarà spazio anche per annunciare alcune novità di questa seconda serata come ospiti o cambiamenti dell’ ultim’ ora. Come sarà andata quindi questa serata del Festival di Sanremo? Le canzoni della prima serata non sembrano brillare particolarmente, Crozza è stato contestato e sul palco si è creato un po’ di imbarazzo. Nota positiva sicuramente la presenza di Luciana Littizzetto che è riuscita a smorzare la noia che regnava sovrana durante la serata(leggi qui la nostra critica, ndr).

Festival di Sanremo 2013: conferenza stampa della seconda serata in diretta. Potremo quindi scoprire i commenti dei protagonisti e il loro punto di vista sulla prima serata della kermesse. Insomma come ogni anno le polemiche non mancano e vedremo come i conduttori riusciranno a rispondere a difendere il loro lavoro che va avanti da mesi. Vedremo anche se verranno svelati maggiori dettagli sugli ospiti di questa sera e sul tempo che occuperanno nella serata in cui dovranno anche esordire i primi 4 giovani in gara. Ieri era stato già annunciato che da oggi non si finirà prima dell’ 1, vediamo se sarà confermata questa idea. Appuntamento con la conferenza stampa della seconda serata del Festival di Sanremo 2013 alle 12.00 qui su LaNostraTv.DIRETTA:

12.13: Finalmente sono arrivati Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

12.18: Vengono letti i dati d’ascolto della prima puntata di Sanremo 2013.

12.22: Fabio Fazio annuncia che i Ricchi e Poveri hanno avuto un lutto e questa sera non ci saranno.

12.23: Giancarlo Leone, direttore di Rai 1, racconta la storia di questo Sanremo 2013 e spiega che è felice di questo apprezzamento del pubblico.

12.28: Fabio Fazio spiega che i cantanti hanno apprezzato il nuovo meccanismo. Poi passa alla questione di Maurizio Crozza: spiega che è stato molto bravo, che le polemiche erano di tre contestatori su mille e segnala che il comico ha ricevuto un grande applauso alla fine.

12.30: La Littizzetto spiega di aver passato la notte con Toto Cutugno con l’ Armato Rossa che li guardava. Luciana ringrazia i costumisti. Poi segnala che Alessia Marcuzzi ora fa le borse.

12.33: E’ arrivata Bar Refaeli è tutta l’ attenzione si sposta su di lei.

12.34: Si parte con le domande. Luzzato Fegiz spiega che avrebbe preferito che fossero stati inquadrati i contestatori per far capire meglio al pubblico. Fazio spiega di essere rimasto male, i contestatori erano 5.

12.38: Viene chiesto ad un rappresentante della città di Sanremo come mai i contestatori nonostante erano noti e già segnalati comunque vengano fatti entrare. Viene spiegato che non esiste un daspo per Sanremo.

12.42: Viene chiesto a Bar Refaeli cosa farà questa sera: spiega che non canterà, ma suonerà la batteria.

12.46: Luciana racconte il dietro le quinte della polemica a Sanremo e che lei non ha capito nulla di quello che stava succedendo.

12.47: Viene spiegato che i laureati hanno seguito maggiormente il Festival di Fazio e anche che l’ età media si è particolarmente abbassata rispetto al target di Rai 1. Ci sono stati picchi tra i giovani fino a 24 anni e anche tra i 40-50enni che generalmente non guardano la prima rete di Stato.

12.51: Quest’ anno ci sarà il premio Bardotti per il miglior testo, Fazio spiega che non vuole assolutamente acculturare nessuno e che fa quello che sa fare.

12.54: Fazio spiega che la scaletta di questa sera sarà cambiata dopo il forfait dei Ricchi e Poveri e vorrebbe non sostituire il loro spazio.

12.57: Si spiega che i contestatori possono tornare all’ Ariston in quanto non hanno di certo commesso un reato.

13.03: Si discute ancora su Crozza e sulla sua imitazione di Berlusconi, ma anche sulla presenza di un personaggio che faceva discutere al livello di Celentano.

13.10: Carla Bruni dovrebbe uscire entro le 22.30 e Luciana Littizzetto annuncia che farà qualcosa insieme a lei.

13.12: Bar Refaeli spiega che apprezza molto Asaf Avidan e degli italiani Eros Ramazzotti anche perché è famoso in Israele.

13.17: Contunui siparietti tra Fazio, Littizzetto e Bar Refaeli. Poi lasciano la sala stampa.

13.22: Viene spiegato che il volume della pubblicità di quest’ anno non supera quello dell’ anno scorso.

13.25: Marcorè non parlerà di politica e uscirà dopo le 23.30, ci sarà Beppe Fiorello con una bella sorpresa. Carla Bruni intorno alle 22, Asaf Avidan intorno alle 23-23.15(se non ci saranno cambiamenti di scaletta).

13.28: Voto della sala stampa e quello del pubblico da casa coincidono.

13.30: La conferenza stampa termina qui.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

One Comment

  1. Rossella

    febbraio 13, 2013 at 18:35

    Un festival scritto benissimo. La conferma di quanto sia importante la scrittura in televisione; tra gli autori è presente lo scrittore Francesco Piccolo; ho avuto modo di leggerlo molto e prima ancora il piacere di ascoltarlo durante un seminario di scrittura creativa. Si avverte l’eco del suo stile narrativo . Purtroppo nella televisione di oggi si fatica a recuperare l’importanza di quest’impalcatura di idee – connesse al presente e non attinte da una sorta d’Iperuranio- che in alcuni casi si rivelano fondamentali per un fatto etico: soprattutto in assenza di poesia e di emozioni! Pensiamo ai tronisti o ai ragazzi dei reality: nei programmi di Costanzo avevano una collocazione mai banale, il racconto c’era e lo spettacolo funzionava!
    L’unico neo è costituito dalla parziale mancanza di emozioni – a parte Fazio e Littizzetto che avevano l’emozione di un debuttante: chapeau!- e la percezione di non essere sintonizzati sul Festival di San Remo. Io penso che il problema vero sia quello della mancanza di fiori sul palco. I fiori recisi hanno un profumo che sollecita l’animo degli artisti – rievocando quella malinconia che nulla ha a che vedere con il nichilismo e la tristezza con cui si possono leggere alcuni testi- e secondo me l’emozione passa alla gente con una maggiore intensità e verità! Che dire? Sarei ipocrita ad affermare che questa Kermesse mi piace alla follia. Confido nella scenografia decadente e penso che quello sia il senso; sarà senza dubbio un pezzo di televisione che passerà alla storia: una finestra su anni che meritano comunque di essere ricordati!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *