Festival di Sanremo 2013: Maurizio Crozza contestato e fischiato, il pubblico urla: “No alla politica a Sanremo”

By on febbraio 12, 2013
Foto di Maurizio Crozza a Sanremo 2013

text-align: justify”>Foto di Maurizio Crozza a Sanremo 2013FESTIVAL DI SANREMO 2013: MAURIZIO CROZZA CONTESTATO DAL PUBBLICO ALL’ ARISTON. Mentre la serata a Sanremo continuava tranquilla, forse troppo tranquilla, è bastato l’ intervento di Maurizio Crozza a far risvegliare il pubblico. Il comico ha iniziato il suo intervento con l’ imitazione di Silvio Berlusconi, cantando anche una canzone. Dopo l’ imitazione però il pubblico sembra non aver apprezzato l’ esordio del comico ed ecco arrivare ‘buu‘ e ‘fischi‘ contro Crozza. Dal pubblico si sente urlare un chiaro no alla politica a Sanremo, il comico ha cercato quindi di iniziare il suo pezzo di satira, ma gli è stato impossibile dalle proteste del pubblico. Dopo queste prime proteste però la maggiorparte dei contestatori si erano calmati, ma un uomo continuava a urlare e a contestare.

Festival di Sanremo 2013: contestato Maurizio Crozza. Il comico ha cercato nuovamente di prendere la parola, ma l’ uomo in questione non glielo permetteva con le continue urla. A questo punto ecco intervenire Fabio Fazio:

Va bene tutto, ma le offese no. Permettete all’ ospite di parlare, poi alla fine chi vuole fare un applauso lo fa“.

A questo punto Maurizio Crozza avrebbe potuto iniziare il suo monologo, ma niente da fare l’ uomo sembrava implacabile. Ecco allora che interviene di nuovo Fabio Fazio e decide di far allontanare l’ uomo in questione. Il pubblico, intanto, stanco dell’ atteggiamento del contestatore ha iniziato a urlare un chiaro: “Fuori!“. Quando l’ uomo è stato allontanato sono arrivati gli applausi da parte del pubblico.

Festival di Sanremo 2013: Maurizio Crozza contestato e fischiato. A questo punto, finalmente, Maurizio Crozza ha potuto iniziare il suo intervento parlando di tutti i candidati alle elezioni politiche e il pubblico in studio ha risposto con applausi e risate. Alla fine il pubblico di Sanremo è stato sempre un po’ particolare e ci ha abituato a diverse proteste e anche cori da stadio. Anche Celentano l’ anno scorso fu contestato, senza dimenticare i fischi continui alle esibizioni di Pupo ed Emanuele Filiberto nel lontano 2010 nel Festival condotto da Antonella Clerici.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

4 Comments

  1. ida

    febbraio 13, 2013 at 00:23

    questo festival di sanremo fa schifo
    cantanti scadenti canzoni spesso brutte
    ma la vergogna di strumentalizzarlo politicamente è troppa
    fazio littizzetto sinistri pieni di soldi alla faccia del popolo normale e crozza è patetico con la sua solita imitazione di berlusconi

    • Gianni

      febbraio 13, 2013 at 20:52

      vai a farti fottere tu e tutti i berlusconoidi

  2. matteo

    febbraio 13, 2013 at 09:20

    Finalmente un festival che ha lasciato il gessato in camerino….un po’ meno fumo ed un po’ più di sostanza…certo per quelli che preferiscono la sostanza…per gli altri rimangono le pause pubblicitarie…

  3. calogero

    febbraio 15, 2013 at 16:54

    Un san remo brutto e inutile come quello di questo
    anno era da tempo che non lo si vedeva….unica nota
    positiva LuCIAna

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *