Il Testimone, nuova serie – Pif ritorna su MTV e annuncia: “Questa è la tv più vera che esista, il motore del programma è la curiosità”

By on febbraio 28, 2013
Pif Il Testimone nuova serie

text-align: center”>Pif Il Testimone nuova serie

IL TESTIMONE, IL NUOVO VIAGGIO DI PIF IN 16 TAPPE – La quinta serie del programma “Il Testimone“, al via il prossimo 4 marzo sull’ottavo canale alle 22.50, sancirà la partenza definitiva del palinsesto primaverile di Mtv Italia. L’autore e volto della trasmissione, Pif, accompagnato da Antonella Di Lazzaro, ha presentato questa mattina a Milano i passaggi salienti che ci aspettano nelle 16 puntate di questo nuovo ciclo.

Il Testimone – ideato e condotto dall’ex-vj ed ex iena (ora regista) Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto -partito nel 2007, unisce perfettamente le due colonne portanti della rinnovata rete musicale, ovvero risata ed emozione: “Il Testimone è Pif, e incarna appieno lo spirito di Mtv. Segna il suo ritorno in televisione, e l’esclusiva con Mtv per due anni. Noi teniamo a questo programma e siamo molto contenti di riproporre questa serie ricchissima, composta da 16 puntate”, ha spiegato la Di Lazzaro.

Il motore che muove il programma è la curiosità, una curiosità stimolata dalla situazione che si vive. Personalmente penso che questa sia la tv più vera che esista, la gente ci segue perché crede che sia la verità” ha esordito Pif, che durante le storie che racconta non lascia mai gli auricolari dell’i-pod e la sua piccola telecamera con la quale documenta e carpisce ogni stralcio della realtà che lo circonda.

Entrando nel vivo degli argomenti che vedremo nel corso di questa nuova serie inoltre ha spiegato: “Abbiamo girato una puntata sul pizzo, e l’idea di poter usare la tv per combattere la mafia mi piace molto. Per chi è oppresso dal pizzo la cosa peggiore è sentirsi abbandonato: noi abbiamo dato voce alla voglia di riscatto di chi rifiuta di pagarlo e raccontato delle storie; il nostro è un mezzo come un altro per ottenere giustizia. Un altro argomento caldo sarà quello dei trans: non è la prima volta che si tratta in tv ma volevamo smentire il collegamento con la prostituzione. Racconteremo la vita di tutti i giorni di gente con un lavoro normale, che ha deciso di cambiare sesso”.

Soffermandosi poi sullo spazio dedicato all’Hip-hop, che ospiterà uno dei maggiori esponenti della scena italiana, Pif ha aggiunto: “Fabri Fibra è il testimone. Visto che il rap non mi piace per niente gli ho chiesto di spiegarmi perché dovrei apprezzarlo. Lui non mi ha mandato a quel paese e mi ha spiegato. E’ stato molto generoso ma soprattutto è stato sincero. Sono anche andato con lui al supermercato a fare la spesa. Tutt’ora il rap non mi piace, però lo ascolto con un approccio diverso”.

Infine è stata dedicata una breve parentesi all’arte contemporanea: “Mi chiedo come mai artisti quotati accettino di farsi intervistare da me visto che esordisco dicendo ‘Questo avrei potuto farlo meglio io’. Lo dico perché in parte lo penso, ma soprattutto per provocare una reazione e stabilire un contatto; e questo è un po’ l’approccio generale del Testimone”.

Oltre all’Arte contemporanea, i transessuali, Fabri Fibra, e il pizzo; gli argomenti affrontati (sempre con l’occhio critico e la curiosità che contraddistinguono Pif) nel corso delle puntate saranno Padre Pio, l’Islanda, Capodanno a Cortina, i corsi motivazionali, il backstage del suo film (il primo da regista, dal titolo provvisorio ‘La mafia uccide solo d’estate’), Dubai e Quatar, le famiglie numerose, i monarchici, chef italiani (trai quali Carlo Cracco e Massimo Bottura), la Soap Opera (Un posto al Sole), collezionismo e il Carnavale di Ivrea.

L’ultima segnalazione relativa a Il Testimone, riguarda l’interattività con il pubblico e la social-tv: il conduttore infatti resterà collegato ad una Twitcam per tutta la durata della messa in onda, per rispondere attraverso il social network Twitter (quello ufficiale di Mtv) alle domande dei telespettatori .

Prendi una telecamera, premi rec e fai tutte le domande che ti vengono in mente”: l’appuntamento con la nuova serie de “Il Testimone” è fissato sugli schermi di Mtv per lunedì 4 marzo alle 22.50, con una puntata dedicata all’arte contemporanea.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *