Le Iene contro il settimanale Nuovo. Il presidente dell’ Ordine dei giornalisti: “Atteggiamento squallido”

By on febbraio 11, 2013
Foto de Le Iene contro il settimanale Nuovo

text-align: justify”>Foto de Le Iene contro il settimanale NuovoLE IENE CONTRO IL SETTIMANALE NUOVO, INTERVIENE IL PRESIDENTE DELL’ ORDINE DEI GIORNALISTI. Continua la querelle tra il programma di Italia 1, Le Iene e il settimanale Nuovo. Facciamo un breve riassunto delle puntate precedenti: il programma mette in luce che alcune interviste del settimanale risultano completamente inventate e ci pensano gli stessi vip a confermare di non aver mai rilasciato interviste al giornale. Il direttore Riccardo Signoretti decide di dimostrare che in realtà sono state effettivamente rilasciate ai suoi giornalisti, ma dopo aver dato un appuntamento alla iena non si è presentato. La risposta al programma è arrivata tramite un articolo, scritto dallo stesso direttore e pubblicato sul settimanale. In questo articolo Signoretti spiega di voler denunciare il programma di Italia 1 e racconta che il servizio era stato montato solo per mettere in cattiva luce la testata che era concorrente alla Mondadori. C’era quindi da aspettarsi una risposta dal programma di Italia 1 ed infatti è arrivata.

Le Iene contro il settimanale Nuovo. La iena Filippo Roma, in un servizio andato in onda ieri sera, ha proprio mostrato l’ articolo scritto da Signoretti ripercorrendo i punti salienti e la minaccia di querela con richiesta di risarcimento danni.  Nel servizio sono state mandate in onda nuovamente le testimonianze dei vip e le parole del direttore della rivista che aveva dichiarato che se avesse scoperto che le interviste non erano reali avrebbe licenziato i suoi collaboratori e non avrebbe pagato tutte le collaborazioni. Per capire quindi meglio tutta la vicenda la iena ha mostrato il servizio al presidente del Consiglio nazionale dell’ Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino.

Le Iene e la querelle con il settimanale Nuovo. La prima domanda al presidente riguardava proprio un suo commento sul comportamento del direttore della rivista Signoretti. Iacopino trova il comportamento censurabile e trova squallido il tentativo di scaricare la colpa esclusivamente sui suoi collaboratori perché, spiega, che non si tratta di un caso singolo, ma gli pare che sia un metodo adottato dalla rivista. Il presidente poi aggiunge che l’ Ordine deve prendere dei provvedimenti nei confronti del direttore nel caso fosse verificato che si tratta di fantasia: e si va da un semplice avvertimento alla radiazione dall’ Ordine dei Giornalisti. Come andrà a finire tutta questa vicenda? Non ci resta ora che aspettare la contromossa del settimanale Nuovo.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *