Lele Mora: “Ho commesso degli errori e Corona è stato la mia rovina”

By on febbraio 23, 2013
Foto Lele Mora

text-align: center”>

LELE MORA: “HO COMMESSO DEGLI ERRORI E CORONA E’ STATO LA MIA ROVINA”. L’ex agente dei vip Lele Mora si racconta in una intervista a Tgcom24, parlando a cuore aperto della sua vita da manager, del carcere e si toglie qualche sassolino dalle scarpe. Mora ci tiene a dire che è consapevole di aver sbagliato alcune cose nella sua vita, ma non tutto. Ad esempio tornerebbe a lavorare in Costa Smeralda, quando era l’agente più richiesto ma sa bene che ha fatto incassare soldi anche a chi non lo meritava, a chi non aveva talento. Preferisce non fare nomi, ma tra le righe sembra riferirsi a Costantino Vitagliano, che dopo lo scandalo di Vallettopoli, un giorno andò da Mora e gli disse che non voleva più che lui fosse il suo agente. “La mia sovraesposizione ha attirato su di me molte invidie” rivela l’ex manager. Lele Mora ricorda quando da fan di Loredana Bertè ne è diventato il suo agente. Da quel momento è iniziata la sua carriera nel mondo dello spettacolo.

Mora è entrato così in contatto con numerosi personaggi illustri, è diventato amico di attori, soubrette, conduttori. Alcuni gli sono stati vicini nel momento del bisogno, dopo la condanna. Da altri, Mora è rimasto molto deluso. Tra questi Alfonso Signorini, che ha abbandonato Mora nel momento molto duro per lui ed Emilio Fede. “Però sono uno che non porta rancore. Alfonso, recentemente, mi ha fatto le scuse e le ho accettate” ha detto Mora. Anche Simona Ventura si era allontanata dall’agente, quando gli aveva chiesto di scegliere tra lei e Corona e lui le aveva “preferito” quest’ultimo. Negli ultimi tempi la conduttrice di Cielo che gol ha cercato un riavvicinamento con lui, scrivendogli una lettera appassionata e mandandogli dei fiori. Chi invece non l’ha abbandonato è stata Platinette, una persona a cui Mora è molto legato. Anche Daniele Interrante non ha voltato le spalle al suo amico, andandolo a trovare in carcere e facendogli conoscere la figlia Cloe.

C’è una cosa da cui Mora prende le distanze, dicendo che rappresenta un passato che non c’è più. “Cancellerei la foto rubata che mi ritrae con tre tronisti che mi massaggiano i piedi. Quello scatto mostra un Lele Mora che ora non esiste più” afferma Lele che continua dicendo: “Mi vergogno del fatto che ho permesso di lavorare anche a gente priva di talento, che per una serata in discoteca arrivava anche a prendere dieci mila euro”. Mora, nell’intervista, rivolge un pensiero anche a Corona dicendo di credere che la condanna sia esagerata ma aggiunge : “Gli auguro di cambiare perché è malato. Pensa solo ai soldi.Lui è stato la mia rovina”. Tra i prossimi progetti, Mora vorrebbe provare a reinserirsi nel mondo dello spettacolo, ha scritto un libro dal titolo “La mia verità” e intanto ne sta pensando un altro dal titolo “Chi pagherà la mora?”. Le parole di Mora susciteranno la reazione dell’ex amico Fabrizio Corona?

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. marta

    febbraio 23, 2013 at 21:53

    mora nn si azzardi a parlare di costantino che con lui ha mangiato alla grande visto che gli fregava il 50 per cento sul baget della serata oltre a obbligare la disco che voleva costa per la serata tutto il pacchetto dei rintronati che nessuno voleva!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *