Mario Monti a Le Invasioni Barbariche: “Non condivido l’uso politico del calcio”

By on febbraio 7, 2013
Mario Monti ospite a Le Invasioni Barbariche

text-align: center”>Mario Monti ospite a Le Invasioni Barbariche

Le Invasioni Barbariche – Mario Monti ospite: Daria Bignardi ha aperto la terza puntata del nuovo ciclo del suo programma Le Invasioni Barbariche, con il premier Mario Monti, che si è concesso con ironia inaspettata al simpatico siparietto messo in scena ieri sera su La7.

Le Invasioni Barbariche – “Io parlo di ‘salire in politica’ non ‘scendere’ perché la politica è una cosa molto ‘alta’. Non c’erano molti volontari che volessero prendere il mio posto nel 2011, io ho dovuto farlo in situazione di grande emergenza” ha annunciato il presidente aprendo l’intervista con un il tono contenuto ma deciso che gli è congeniale. Poi ha proseguito commentando la dichiarazione rilasciata da Silvio Berlusconi a Mentana, sul fatto che se perderà le elezioni cambierà nome e si farà chiamare Giulio Cesare: “Se lui diventasse – cosa che non credo – di nuovo Presidente del Consiglio, gli suggerirei di tenere il suo illustre nome; e anche di abbandonare ciò che ha promesso di restituire, altrimenti si troverebbe ancora alla situazione di partenza e dovrebbe chiamare un altro professore tra un paio d’anni a risistemare le cose”. Seguendo questa linea, la conduttrice ha sfidato il professore ad adottare un cane, come aveva fatto pochi giorni prima il cavaliere: Trozzy, questo il nome dell’animale, è stato accolto senza una piega da parte di Monti, che dopo un primo rifiuto ha accettato di “adottarlo” per suo nipote.

La discussione ha poi avuto una svolta quasi comica, dopo l’arrivo di una birra da sorseggiare per entrambi gli interlocutori: dalla gara tra chi ha più followes su Twitter (con tanto di Twit in diretta “Viva l’empatia”) al “test pop” con domande su argomenti ai quali il premier era sicuramente poco avvezzo. Le questioni “Chi parteciperà a Sanremo 2013” e “la squadra di Serie A attualmente prima in classifica” non svettano in testa alle preoccupazioni principali di Monti, però il leader della coalizione “Con Monti per l’Italia” ha sottolineato che c’è un tale che si fa chiamare “Super-Mario” rubandogli l’appellativo, e ha aggiunto: “Non mi piace l’uso politico del calcio”, riferendosi all’acquisto di Mario Balotelli da parte del Milan di Berlusconi.

L’intervista ha poi ripreso toni seri arrivando alla delicata questione dei diritti umani, sulla quale il premier non ha nascosto un certo conservatorismo: “Dovremmo avere una visione molto più liberale in materia di diritti, e andare il più possibile verso la linea europea. Sono per un rafforzamento per i diritti civili delle coppie omosessuali, occorre fare passi avanti in questo senso. Il matrimonio e l’adozione però li vedo collocati temporalmente un po’ più avanti”, ha dichiarato, incalzato da una domanda della conduttrice.

Il quiz finale su Bersani proposto da Geppi Cucciari ha smorzato ancora una volta i toni; proponendo una versione di Mario Monti finora rimasta inedita, che ha fornito un’immagine nuova dell’uomo che ha governato il nostro paese nell’ultimo anno.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *