Sanremo 2013, Anna Oxa a Le Iene: “Sarà un Festival politico, Fazio è di sinistra”

By on febbraio 11, 2013

text-align: center”>

SANREMO 2013, ANNA OXA GRANDE ESCLUSASanremo 2013 aprirà ufficialmente i battenti domani sera, martedì 12 febbraio, a partire dalle 20.30 su Rai 1 (QUI il programma completo di tutte le giornate). La direzione artistica della kermesse, affidata al conduttore Fabio Fazio insieme a Mauro Pagani, non ha mancato di provocare reazioni contrastanti ancora prima dell’inizio della manifestazione, come puntualmente ogni anno accade.

Sanremo 2013 si svolgerà all’insegna della buona musica: “Le vere protagoniste saranno le canzoni, niente polemiche”, aveva chiesto lo stesso Fazio poche settimane fa. Come tempo fa era stato annunciato, il 63esimo Festival della canzone italiana sarà caratterizzato da pochi sprechi, alcuni ospiti italiani e internazionali e molti artisti giovani, spesso alla loro prima partecipazione sanremese.

Non è sicuramente questo il caso della veterana Anna Oxa, la quale dopo essere stata esclusa non ha mai smesso di gridare allo scandalo politico, lamentandosi in ogni occasione: l’artista – che nella sua trentennale carriera ha preso parte a ben 14 Sanremo, l’ultimo dei quali nel 2011 – si è anche presentata da “non invitata” alla conferenza stampa ufficiale tenutasi nella città dei fiori lo scorso 4 febbraio. “Sono stata esclusa per ragioni politiche. Fazio, il tuo Festival sembra un sottoprodotto del concertone del Primo Maggio” ha annunciato la cantante. Il presentatore ligure ha prontamente ribattuto con un pacato “Bisogna essere sportivi”; ma la Oxa non si è arresa e ha continuato a far valere le proprie ragioni. Una delle sue ultime apparizioni in tv, oltre a quella da Giletti a “Domenica In – L’arena”, è stata ieri sera (10 febbraio) durante un servizio trasmesso in diretta a Le Iene show, il programma di approfondimento di Italia 1, condotto per questa nuova edizione da Ilary Blasi con Teo Mammuccari e la Gialappa’s band.

Il primo maggio ha un riferimento politico, e questo Sanremo di politica ne ha tanta. La musica è sempre stata politica: ci sono i discografici, Fazio, la Rai. Secondo me c’è una lobby, e Fazio è di sinistra. Io non ho bandiere e colori, mi muovo come un cane sciolto. La motivazione della mia esclusione è stata: ‘vogliamo un festival di soli giovani’ . Per questo motivo sono stata confermata e poi fatta fuori”. Ha fatto sapere indignata la cantante.

E sul motivo della presenza degli ospiti storici e “non più giovani” Albano, Ricchi e poveri e Toto Cutugno, la Oxa ha aggiunto: “Li hanno chiamati perché altrimenti la Russia non acquista i diritti. La Russia conosce questi artisti e dice ‘ho quei diritti e voglio questi artisti che conosco’. Cotugno, Ricchi e Poveri e Albano. È normale che loro li abbiamo rinfilati. Fazio prima li toglie e poi li mette”.

L’intervistatrice le ha anche fatto una pungente osservazione chiedendo “Tu nel ’99 avevi vinto e conduceva Fazio, cos’è cambiato in questi anni?”; ma l’artista non ha ceduto ribattendo prontamente: “Sarà peggiorato. Non dico che prima era meno politico ma forse non aveva questo tipo di potere e questa decisione da dover prendere”. Il servizio si è chiuso con un improbabile duetto tra Anna Oxa e la Iena-intervistatrice provocando negli spettatori un inevitabile constatazione: Anna Oxa dovrebbe smetterla di lamentarsi, visto che cantare le riesce decisamente meglio.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *