Sanremo 2013: è polemica su Crozza. Verro (Pdl): “L’avrei fischiato anch’io”

By on febbraio 13, 2013

text-align: center”>Maurizio Crozza al Festival di Sanremo

La faccia sbigottita di Maurizio Crozza di fronte alle contestazioni della platea dell’Ariston resterà il simbolo di questa prima serata della 63° edizione del Festival di Sanremo: un’interruzione inaspettata per il comico, ma perfetta per scatenare le polemiche di cui ogni anno la kermesse sembra aver bisogno. Il fattaccio è stato chiarito dallo stesso Fabio Fazio sul palco: il conduttore ha spiegato che i fischi e le urla contro Crozza, cui si sono mischiate poi anche le contestazioni ai contestatori, erano opera di una claque di soliti noti, gli stessi che lo scorso anno hanno interrotto l’esibizione di Celentano e che stavolta sono stati accompagnati fuori dalla sala per permettere che lo show andasse avanti. Inevitabile, al di là della sceneggiata organizzata in platea da un paio di persone o poco più, che la performance tutta politica di Crozza entrasse a gamba tesa nella campagna elettorale in corso, chiamando in causa tutti coloro che avevano “preteso” rassicurazioni su un Festival apolitico.

Nella prima parte della serata, compresa l’esibizione di Crozza, poco meno di 13 milioni di telespettatori (per il 48,28% di share) hanno seguito il Festival, permettendo all’edizione Fazio-Littizzetto di battere in media tutti i precedenti record. Ma ancor prima di conoscere i risultati auditel, le polemiche sul monologo di Crozza e sulle sue imitazioni di Berlusconi, Ingroia, Bersani e Montezemolo hanno suscitato la reazione indignata del centrodestra. Antonio Verro, consigliere d’amministrazione della Rai e candidato del Pdl al Senato, si è sentito coinvolto in prima persona, visto che lo scorso anno era stato additato da Claudia Mori come l’artefice delle rumorose proteste contro Celentano:

Stasera nessuno può accusarmi di essere stato io a organizzare la contestazione a Crozza, che a quanto ho visto in tv è stata spontanea. Ma da cittadino se fossi stato in sala avrei fischiato l’intervento di Crozza. Questo è quello che succede quando dalla satira si passa all’insulto (…) ha fatto una par condicio degli insulti”.

Per il Pdl, il primo a protestare contro l’idea di ospitare Crozza nel contenitore del Festival è stato il portavoce Daniele Capezzone, che si è scagliato contro l’intervento del comico ligure e l’intera struttura della Rai:

Crozza, Fazio e i vertici Rai sono stati protagonisti di un clamoroso autogol. Farebbero bene a scusarsi e a riflettere sul grave errore che hanno commesso

Ma c’è qualcuno che si è anche spinto oltre, come Elisabetta Alberti Casellati che ha invocato le dimissioni del direttore generale Luigi Gubitosi chiedendo che lo “scempio” del Festival venga fermato subito. In mattinata è intervenuto anche il leader Silvio Berlusconi, con una telefonata a Mattino 5, in cui si è detto certo che la trovata di Crozza si rivelerà un “boomerang per la sinistra“:

Ho già criticato abbastanza il fatto che Sanremo sia stato fatto ora. Ho già detto quello che dovevo dire

Più moderato il giudizio di Pierferdinando Casini, che ha apprezzato il talento di Crozza anche se l’esibizione di ieri è sembrata decisamente sottotono. E come dargli torto. Quasi per nulla critico, invece, il Pd. Il candidato al Parlamento Massimo Mucchetti ha apprezzato la “satira a 360° di Crozza“, ma non sono mancate anche qui le voci contro, come quella di Anna Paola Concia che ha commentato così su Twitter:

#crozza: un boomerang a #sanremo2013 domani del #papa non ne parlerà più nessuno ma di #berlusconi si… Non ne posso più“.

Anche la rete si è divisa tra chi ha apprezzato lo show di Crozza, chi l’ha trovato fuoriluogo, chi ne ha criticato i contenuti e chi ha auspicato che torni a fare il suo mestiere laddove è veramente apprezzato:

Crozza ci rivediamo su La7… qui non è il posto e l’ambiente adatto” (@Giorgio Calò).

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *