Sanremo 2013, Luciana Littizzetto: “Salgo all’Ariston come Monti”

By on febbraio 12, 2013
Luciana Littizzetto Sanremo prima puntata

text-align: center”>Luciana Littizzetto Sanremo prima puntata

SANREMO 2013, LUCIANA LITTIZZETTO – Il 63esimo Festival di Sanremo ha preso ufficialmente il via, e la diretta dello show è seguibile anche qui su lanostratv.it. Il conduttore Fabio Fazio è affiancato quest’anno dall’irriverente piemontese Luciana Littizzetto, presente nel doppio ruolo di presentatrice e comica. In un lungo abito nero e masticando vistosamente una gomma, la ex-professoressa ora star della tv italiana, ha fatto la sua comparsa al Teatro Ariston trainata da una sontuosa carrozza-zucca con tanto di cocchiere (‘Esodato dalla Fornero’) e cavalli bianchi. Annunciata con queste parole dal conduttore: “La principessa del Festival di Sanremo Luciana Littizzetto”, la simpatica spalla di Fazio ha subito iniziato a fare battute sulle note di “I sogni son desideri”:

Salgo all’Ariston come Monti, non scendo ma salgo. Andiamo subito al sodo, faccio subito vedere la farfallina o più tardi?” ha subito iniziato.

Luciana Littizzetto ha poi snocciolato una delle sue note “letterine” (già sentite a “Che tempo che fa”), in questo caso indirizzata a Sanremo, chiamato amichevolmente “Remo”, eccone un estratto: “Caro Remo, fa che non sbagli i nomi degli artisti o i titoli delle canzoni, e che Fazio non si addormenti sul palco…Fa che non mi venga mai in mente di fare una rima mentre presento Gualazzi o Chiara Galiazzo, e ti ringrazio per non aver portato in gara Samuele Bersani, altrimenti con quel cognome saremmo stati a posto” e prosegue “ Di anche a tutti quelli che promettono di restituire l’IMU di anticipare i tempi, perché mi piacerebbe vedere i soldi prima delle elezioni. Prometto che non pronuncerò mai neanche per sbaglio il nome di un politico, o qualcosa che gli somigli”.

La comica per comodità si è anche accorciata in velocità l’abito nero trasformandolo in un mini-vestito, prima di presentare il primo artista in gara, Marco Mengoni. La “Litti” si è poi cambiata indossandone un altro blu, per apprestarsi a scendere dalla scalinata inizialmente assente: i gradini si sono materializzati sotto di lei come per magia non appena l’ospite Felix Baumgartner ha fatto la sua comparsa sul palco.

In linea generale la co-conduttrice appare perfettamente a suo agio nel ruolo che le è stato attribuito: una buona dose di ironia tagliente, simpatia con qualche “scivolone verbale” e tanta genuinità sono le caratteristiche a cui Luciana Littizzetto ci ha abituati in questi anni dei presenza televisiva. Forse il suo linguaggio colorito non piacerà a tutti ma almeno è sincera,  e per esserlo anche qui ,sul palco più importante della tv italiana, ci vuole una discreta dose di coraggio.  Come si comporterà nelle prossime puntate la conduttrice? Abbiamo altre quattro puntate di Sanremo per scoprirlo.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *