Su Rai1 in primavera debutta Celebrity Splash. Copia di Stasera mi tuffo?

By on febbraio 22, 2013
foto del logo di celebrity splash

text-align: justify”>foto del logo di celebrity splash

UPDATE: La Rai avrebbe deciso di rinunciare alla messa in onda del format.

CELEBRITY SPLASH, SU RAI1 DA MAGGIO. Non è ancora partito il format che già si pensa al suo clone. Come vi avevamo riportato nelle scorse settimane, in casa Mediaset tutto è ormai pronto per la prima edizione di Stasera mi tuffo. In un primo momento la trasmissione sarebbe dovuta partire a settembre prossimo, ma  a Mediaset hanno pensato, forse per mancanza di idee, di anticipare la messa in onda già a primavera. A condurre il talent sui tuffi, un pezzo da novanta della tv commerciale: Paolo Bonolis, che insieme al suo agente Lucio Presta ha cominciato, nei giorni scorsi, il reclutamento dei futuri concorrenti. Alcuni nomi papabili ve li avevamo segnalati qualche giorno fa. Stando a quanto riporta Tvblog, in Rai avrebbero pensato di fare qualcosa di molto simile. Al termine della nuova trasmissione di Milly Carlucci: Born to shine, debutterà sulla rete ammiraglia della tv di Stato, l’adattamento italiano del format Celebrity Splash, che dovrebbe partire tra la fine di aprile e gli inizi di maggio per un numero totale di quattro puntate. Il format prevede che alcuni vip si tuffino da un trampolino davanti ad una numerosa folla. Nulla di molto diverso rispetto all’altro programma del Biscione: Stars in danger (Stasera mi tuffo). Proprio nei giorni scorsi la Banijay, detentrice del format di Stars in danger, ha mandato i suoi legali a cercare di capire se Celebrity Splash, nel catalogo della casa di produzione olandese Eyeworks, sia un suo plagio.

Se le voci dovessero trovare conferma si riaprirebbe un caso molto simile a quello di qualche anno fa, tra Ballando con le stelle e Baila. In quella circostanza, dopo una lunga battaglia portata avanti da Milly Carlucci, una sentenza di un giudice stabilì che Baila doveva apportare delle modifiche sostanziali, onde evitare di essere un plagio di Ballando con le stelle. Quali misure adotterà Mediaset per evitare, che a qualche giorno dal debutto, ci si trovi con un programma fotocopia sulla tv concorrente? Gli autori nostrani sono davvero così a corto di idee, che si impegnano solo nel riadattamento di format stranieri? Sarebbe interessante, affiancare agli autori di lunga carriera delle giovani leve con idee nuove, moderne e perché no vincenti. In questo caso si potrebbe tornare a produrre internamente i programmi, e in qualche caso anche ad esportarli all’estero. Se gli autori della nostra tv sono davvero così carenti, facciamo largo a nuovi talenti che potrebbero dare una sterzata radicale alla tv italiana, troppo spesso fotocopia di altre.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. angy99

    febbraio 23, 2013 at 11:36

    anche se fosse sono sicura che stasera mi tuffo avrebbe più spettatori, con bonolis…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *